Home Page > Storico > Air News
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
di Ricardo Baldassarre del 16/04/2009 ore 21:57:26, in Air News, linkato 684 volte
 
In questo numero:

PROSEGUE IL RINNOVAMENTO DELLA FLOTTA ALITALIA
NOVITA’ DAL CATULLO: VOLI DI LINEA PER BERLINO E DÜSSELDORF

Andrea Coco - Fonte: www.cybernaua.it




PROSEGUE IL RINNOVAMENTO DELLA FLOTTA ALITALIA
Consegnato a Roma Fiumicino il terzo nuovo Airbus

Roma, 16 aprile - E’ stato consegnato a Roma Fiumicino il nuovo Airbus A320 “Dante Alighieri” che da domani sarà impiegato sulla tratta Fiumicino – Linate. Salgono quindi a 3 i nuovi aeromobili consegnati nel 2009, compiendo un ulteriore passo nel piano di rinnovamento della flotta Alitalia avviato alla fine di marzo e che prevede ulteriori 11 consegne entro l’anno.

Il 25 marzo scorso è stato presentato a Milano Linate il primo dei nuovi A320, denominato “Giacomo Leopardi”, mentre in coincidenza con le festività pasquali è entrato in servizio il secondo A320, “Alessandro Manzoni”.

Il piano di rinnovamento della flotta prevede, entro il 2013, 90 Airbus A320 (di cui 29 già in servizio) e, per il lungo raggio, 14 Airbus A330 (di cui 2 già in servizio). I nuovi aeromobili, contraddistinti dal logo “Environmentally Friendly”, rispettano i più avanzati standard internazionali: sono dotati di tecnologie e motori di ultima generazione, sono più silenziosi e consumano meno carburante.

Gli Airbus A320 di Alitalia rappresentano, nell’ambito della loro classe, il top della gamma anche in termini di comfort e design. Tutte le poltrone sono dotate di schermi LCD individuali in grado di offrire un intrattenimento di bordo personalizzato. La configurazione della cabina è stata studiata per privilegiare comfort e funzionalità.  Alitalia sta inoltre procedendo alla sostituzione dei sedili di tutti gli Airbus già in flotta con poltrone uguali a quelle dei nuovi A320. 




NOVITA’ DAL CATULLO: VOLI DI LINEA PER BERLINO E DÜSSELDORF
Dal 28 maggio due collegamenti bisettimanali operati dal vettore tedesco Germania

Verona, 9 aprile -Per la prossima stagione estiva i passeggeri del Catullo potranno contare su due nuovi collegamenti di linea con la Repubblica tedesca. La compagnia aerea Germania, con sede all’aeroporto di Colonia/Bonn e base operativa presso lo scalo di Berlino/Tegel, volerà, da Verona per la capitale tedesca ogni giovedì e sabato, mentre Düsseldorf sarà raggiungibile con partenze di lunedì e giovedì. “Siamo particolarmente felici di annunciare questi due nuovi voli - ha dichiarato Umberto Solimeno, direttore commerciale e marketing della Catullo SpA. - Queste due destinazioni sono fortemente richieste dal nostro territorio e riteniamo siano funzionali e necessarie allo sviluppo del nostro scalo”.

I collegamenti saranno operati con aeromobili Boeing 737-700, con questi orari:

Num volo  Da                                Per                                Orari                  Frequenza
ST6009     Verona (VRN)            Düsseldorf (DUS)      15:00-16:35      ---4---
ST6009     Verona (VRN)            Düsseldorf (DUS)      20:00-21:35     1------
ST6008     Düsseldorf (DUS)     Verona (VRN)             08:00-09:25      ---4---
ST6008     Düsseldorf (DUS)     Verona (VRN)             17:45-19:10     1------
ST7651     Verona (VRN)            Berlin (TXL)                 10:10-11:50     ---4---
ST7651     Verona (VRN)            Berlin (TXL)                 17:50-19:30     -----6-
ST7650     Berlin (TXL)               Verona (VRN)              12:40-14:15     ---4---
ST7650     Berlin (TXL)               Verona (VRN)              15:30-17:05     -----6-
 
di Ricardo Baldassarre del 04/05/2009 ore 22:32:40, in Air News, linkato 1181 volte
 
In questo numero:

BOEING PRESENTA I NUOVI INTERNI DEL 737 NEXT GENERATION
‘EN PLEIN’ SUL PIAZZALE AEROMOBILI DI LAMEZIA TERME. BEN 11 AEREI IN CONTEMPORANEA
I MOTORI DEL VEGA PRONTI AL VOLO
MERIDIANA: PROGETTO SOCIETA’ DI MANUTENZIONE
UN PASSEGGERO RYANAIR SU TRE VOTA LA “TASSA SUL GRASSO”


BOEING PRESENTA I NUOVI INTERNI DEL 737 NEXT GENERATION

A partire dalla fine del 2010 entreranno in servizio i primi Boeing 737 Next Generation con una nuova cabina passeggeri, migliorata nel comfort, luminosità, funzionalità e spazio, sia per i passeggeri che per i loro bagagli a mano. Altri novità riduranno i consumi di carburante.
Le prime compagnie che hanno scelto questi nuovi interni sono: FlyDubai (Emirati Arabi Uniti), Continental Airlines (Stati Uniti), Norwegian Air Shuttle ASA (Norvegia), Malaysia Airlines (Malaysia), TUI Travel (Gran Bretagna), GOL Airlines (Brasile) e Lion Air (Indonesia)

           


‘EN PLEIN’ SUL PIAZZALE AEROMOBILI DI LAMEZIA TERME. BEN 11 AEREI IN CONTEMPORANEA

Lamezia Terme, 29 aprile - Giornata importante quella di domenica scorsa per lo scalo di Lamezia Terme. In transito ben 6.744 passeggeri da e per l’Italia e l’Europa. Di questi, 4.106 in arrivo e 2.638 in partenza. Un numero di evidente rilievo, ma che non costituisce un record assoluto in sé: avendo lo scalo, infatti, raggiunto in precedenza anche la cifra di oltre 9.000 passeggeri in un sol giorno. Ma che diventa un dato estremamente ragguardevole se rapportato ad un altro fattore, e per così dire ad un altro “numero” in campo: quello degli aeromobili contemporaneamente assistiti e “parcheggiati” nelle rispettive aree, o come si dice tecnicamente, negli “stalli”, sul piazzale aeromobili.

Ben 11, infatti, gli aerei in fila per sbarcare o imbarcare passeggeri, che, come detto, sono stati simultaneamente assistiti dal personale Sacal e precisamente nella fascia oraria tra le 13.00 e le 14.00. Di questi: 7 voli di linea, 2 charter e 2 della Protezione civile, oltre ad alcuni privati. Una cornice, anche visivamente, di forte e piacevole impatto, con lo scalo “a pieno carico”, al meglio della sue possibilità; ma anche una sorta di ennesima “prova del nove” per l’aeroporto e la sua organizzazione e, va detto, per quanto sarà comunque destinato a ripetersi già nelle prossime settimane, vista la programmazione estiva dello scalo, e appunto, il consistente numero di voli schedulati.


I MOTORI DEL VEGA PRONTI AL VOLO

Roma, 29 aprile - Si è conclusa brillantemente la fase di qualifica e certificazione per i tre motori a propellente solido del Vega. Anche l’ultimo motore, il terzo stadio del nuovo lanciatore europeo Vega, lo Zefiro 9, realizzato da Avio, ha concluso tutte le fasi di qualifica ed è quindi pronto, come già lo Zefiro 23 e ed il P80, per la fase di produzione, carico del propellente e spedizione in Guyana francese dove il lanciatore verrà assemblato per il primo lancio previsto nel 2010.

Il test si è svolto presso il poligono interforze di Salto di Quirra, in Sardegna, ed ha confermato le prestazioni attese del motore che, ultimo ad accendersi dopo il primo ed il secondo stadio, in 120” porterà il lanciatore da 110 chilometri a 146 chilometri dalla superficie terrestre. I tre motori a propellente solido realizzati da Avio costituiscono la propulsione principale del lanciatore Vega.

Tra pochi giorni, dallo stabilimento di Colleferro (Roma), partirà per la Guyana Francese la struttura del primo stadio di Vega, il P80. Dopo venti giorni di viaggio via nave il P80 verrà caricato di propellente presso lo stabilimento Regulus (Gruppo Avio) nella base spaziale di Kourou. L’involucro motore è realizzato da Avio con la nuova tecnologia in fibra di carbonio, che lo rende leggero e, grazie alle speciali protezioni termiche interne, resistente a temperature e pressioni elevatissime. Una ulteriore evoluzione di questa fibra è allo studio con l’IMAST, il distretto tecnologico campano sull’ingegneria dei materiali.

Si è avviata così la fase di produzione del lanciatore europeo Vega, primo lanciatore assegnato dall’ Agenzia Spaziale Europea interamente ad un’azienda italiana. Avio che sviluppa e produce tutto il lanciatore, tramite la controllata ELV, è capofila di 40 aziende europee e conferma   il suo ruolo di leader   nel panorama spaziale europeo rappresentando l’alta tecnologia italiana. Vega è oggi il più importante programma dell’Agenzia Spaziale Europea ed è un fiore all’occhiello dell’industria italiana.

P80:  È il primo stadio del lanciatore Vega. È il più grande motore monolitico a propellente solido mai realizzato con la tecnologia del Filament Winding. A fine 2006 è stato effettuato con successo il primo test al banco statico presso il Centro Spaziale Guyanese a Kourou, poi confermato alla fine del 2007 dal pieno successo del test di qualifica eseguito sempre nella Guyana francese.

Zefiro 23:  È il secondo stadio del lanciatore Vega. Anch'esso prodotto con la tecnologia del Filament Winding, ha effettuato con successo il primo test al banco statico presso il Poligono Sperimentale di Salto di Quirra, in Sardegna, alla metà del 2006. Il tiro di qualifica è avvenuto alla fine di marzo 2008, sempre presso il poligono interforze di Salto di Quirra in Sardegna.

Zefiro 9:  È il terzo stadio del lanciatore Vega. Prodotto con la tecnologia del Filament Winding, è stato il primo motore ad essere tirato al banco statico con successo presso il Poligono Sperimentale del Salto di Quirra, in Sardegna, alla fine del 2005. Il tiro di qualifica, eseguito nei primi mesi del 2007, non ha avuto successo per un problema all'ugello peraltro già risolto. Il tiro di qualifica del 28 aprile conferma l’esito positivo del tiro dello Zefiro 9A potenziato di fine 2008.


MERIDIANA: PROGETTO SOCIETA’ DI MANUTENZIONE

Olbia, 16 aprile - Meridiana S.p.A. ha avviato un progetto per il potenziamento dell’area ManutenzioneAeromobili e la costituzione di un Polo Manutentivo.

Il progetto, che è stato approvato da Iberia ed Eurofly e vedrà anche il coinvolgimento di una Società Finanziaria e punta a consolidare un business già avviato da Meridiana negli scorsi anni, che prevede di portare il fatturato legato alla fornitura di servizi di manutenzione della società dagli attuali 35 milioni ai circa 47 milioni nel 2012 (+34%). Meridiana è particolarmente orgogliosa di avere Iberia quale partner industriale di questo progetto, un vettore internazionale che da diversi anni collabora con la Compagnia nell’area della manutenzione e che rappresenta il punto di eccellenza dal quale partire per poter competere efficacemente con gli altri player del mercato della Manutenzione di Aeromobili.

La nuova società, che avrà Base a Olbia, sarà dedicata al business della manutenzione ed avrà anche una importante ricaduta nell’area delle risorse umane: dal 2009 al 2011 infatti si passerà dagli attuali 420 a circa 460 addetti fra operai, tecnici ed ingegneri. La formazione e la specializzazione in alcune tipologie di servizi saranno di grande rilevanza per la crescita professionale di figure che provengono dalle scuole tecniche presenti in Sardegna. La Base di Olbia avrà a regime 4 hangar (attualmente sono 2), dotati di 8 baie complessive, delle quali una dedicata alla verniciatura degli aeromobili. Gli impianti potranno ospitare aeromobili del tipo MD80, A320, B737, ed anche A330. La superficie complessiva sarà di mq 15.000.
 
In termini di investimenti, fra logistica, impianti e training del personale, è previsto un impegno pari a 15 milioni nel primo biennio. Attualmente la Divisione Tecnica di Meridiana, oltre a Meridiana e Eurofly, serve Iberia, Ae Bal e il Gruppo Celestair (Air Uganda, Air Burkina, Air Mali); inoltre garantisce la manutenzione di linea a molti altri vettori di bandiera nei principali aeroporti italiani.


UN PASSEGGERO RYANAIR SU TRE VOTA LA “TASSA SUL GRASSO”
Ryanair esaminerà come tassare i passeggeri molto grossi

Passeggeri oversize siete avvertiti: Ryanair vi vuole, ad ogni modo, leggeri. Nel senso che o perdete peso o perderete qualche bigliettone del vostro portafogli.

“La più grande (ma non grossa nda) compagnia aerea d’Europa per tariffe basse, ha annunciato, mercoledì 22 aprile, che valuterà come addebitare una “tassa sul grasso”, dopo che oltre 30,000 passeggeri hanno votato a favore di imposte ulteriori per il peso in eccesso dei passeggeri molto in sovrappeso nel corso una votazione online tenutasi nelle scorse due settimane.
 
Oltre 100,000 passeggeri hanno votato, tramite il sito web www.ryanair.com per decidere quale idea di riduzione costi dovesse vincere un premio di € 1,000 in contanti. Ryanair ha confermato i seguenti risultati finali del sondaggio:
 
1.29% - tasse ulteriori per passeggeri molto in sovrappeso;
2.25% - €1 per la carta igienica – con l’effige di O’Leary su di essa;
3.24% - €3 per poter fumare in una toilette di bordo dedicata;
4.14% - abbonamento annuale per accedere al sito www.ryanair.com;
5.8% - €2 di contributo per i passeggeri che portano il proprio cibo a bordo.
 
Ryanair esaminerà adesso come attuare tale addebito ed ha chiesto ai passeggeri di votare su www.ryanair.comquale forma debba assumere la tassa:
 
1.Addebito per ogni kilogrammo oltre i 130 kg (maschi) e 100 kg (femmine);
2.Addebito per ogni pollice al girovita oltre i 114 cm (maschi) e i 102 cm (femmine);
3.Addebito per ogni punto sopra i 40 punti dell’Indice di Massa Corporea (oltre i 30 punti si è obesi);
4.Addebito per un secondo posto a sedere se la circonferenza dei passeggeri tocca simultaneamente entrambi i braccioli.
 
Stephen McNamara di Ryanair ha detto: “Oltre 100,000 passeggeri si sono collegati a www.ryanair.com per prendere parte alla nostra competizione e quasi uno su tre (oltre 30,000) pensa che ai passeggeri molto grossi debba essere chiesto di pagare una tassa sul grasso. Dal momento che i passeggeri hanno votato in maniera preponderante per una “tassa sul grasso” stiamo chiedendo loro di suggerire quale forma debba assumere tale addebito. I quattro punti precedenti ci sembrano essere i più semplici, i più giusti ed i più facili da applicare da un punto di vista amministrativo. In tutti i casi abbiamo limiti a livelli molto alti per cui una “tassa sul grasso” si applicherà solo a quei passeggeri veramente grossi che invadono lo spazio dei passeggeri che siedono accanto a loro in volo. Questi addebiti, se introdotti, potrebbero anche costituire un incentivo per alcuni dei nostri passeggeri molto grossi a perdere un po’ di peso e, speriamo, a sentirsi un po’ più leggeri  e in salute. I ricavi ottenuti da una simile tassa sul grasso saranno utilizzati per abbassare ulteriormente le tariffe aeree per tutti i passeggeri Ryanair. I passeggeri possono esprimere la loro preferenza sul sito web www.ryanair.com sino a lunedì 27 aprile.”
 
Nota (a questo punto immancabile) a margine: O la Ryanair ha trovato un nuovo modo per far parlare di sé oppure non sanno più cosa fare per tirare avanti. Ovviamente il sottoscritto spera sempre che da un momento all’altro, magari da dietro una colonna, sbuchino le telecamere di ‘Scherzi a parte’.
 
di Ricardo Baldassarre del 14/05/2009 ore 23:48:56, in Air News, linkato 784 volte
 
In questo numero:

ALITALIA E GLI SVILUPPI DALL’AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO
IL BOEING 787 DREAMLINER IN LINEA DI VOLO PER I COLLAUDI
RYANAIR CONFERMA CHE LA TASSA SUI “GRASSI” NON SI APPLICA PERCHÉ DIFFICILE DA INCASSARE
AIR ARABIA MAROC INAUGURA VOLO TRA ORIO AL SERIO E CASABLANCA


ALITALIA E GLI SVILUPPI DALL’AEROPORTO DI ROMA FIUMICINO.
Al via una nuova promozione tariffaria sulle rotte nazionali, internazionali e intercontinentali.

Roma, 13 maggio 2009 – Il Presidente e l’Amministratore Delegato di Alitalia, Roberto Colaninno e Rocco Sabelli hanno illustrato, presso la sede della Compagnia a Fiumicino, le attività e i programmi futuri di Alitalia dall’Aeroporto “Leonardo da Vinci” di Roma.

All’incontro sono intervenuti il Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo; il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno; il Sindaco di Fiumicino, Mario Canapini; il Presidente dell’Enac, Vito Riggio e il Presidente di Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona.

Nel corso della presentazione è stata illustrata la campagna con cui Alitalia lancia oggi nuove tariffe promozionali per volare in tutta Italia e nel resto del mondo, fino alla fine di ottobre, a condizioni di particolare vantaggio.

L’Aeroporto “Leonardo da Vinci” è la principale delle 6 basi operative su cui si incentra la strategia e lo sviluppo del network Alitalia. La presenza della Compagnia all’aeroporto di Roma-Fiumicino è caratterizzata da:
•    un’offerta di 69 destinazioni (23 nazionali, 24 europee e 22 intercontinentali) che diventeranno 78 entro il 2013;
•    1.600 frequenze settimanali;
•    75.000 posti offerti ogni giorno;
•    15 milioni di passeggeri annui trasportati.

Alitalia ha annunciato l’intenzione di istituire, a partire dal prossimo anno, nuovi importanti collegamenti:
•    Con l’Europa: Zurigo, Berlino, Vienna, Praga e Malaga
•    Con il Mondo: Los Angeles, Shanghai, Seul e Rio de Janeiro

All’Aeroporto di Roma Fiumicino Alitalia è presente con:
•    99 aeromobili, di cui 14 dedicati al lungo raggio (7 Boeing 777, 5 Boeing 767 e 2 Airbus 330);
•    1.080 Piloti e 2.200 Assistenti di Volo
•    5 hangar e una struttura di circa 1.100 addetti alla manutenzione
•    Strutture di handling con 3.150 addetti che offrono il loro servizio anche a 35 clienti terzi.
 
Alitalia ha quindi illustrato i progressi realizzati per la tratta Roma-Linate-Roma:
•    banchi check-in, varchi sicurezza e gate dedicati
•    nuova struttura tariffaria semplificata
•    nuova tariffa one-way
•    catering dedicato con cornetto la mattina e aperitivo il pomeriggio
•    possibilità di prenotare aereo + auto a noleggio con conducente e parcheggio riservato in aerostazione.

Le prossime tappe del progetto di implementazione dei servizi dedicati sulla Roma-Linate-Roma prevedono: 
•    entro giugno 2009: flotta e personale di volo e di terra dedicati alla tratta; multi ticket elettronico dedicato; sezione dedicata del sito internet www.alitalia.it; ampliamento dei varchi dedicati a Linate
•    entro settembre 2009: nuovo percorso aeroportuale dedicato; possibilità di fare il check-in con telefono cellulare; servizi di Live TV, WI-FI e gestione di posta elettronica a bordo degli aerei.

In collaborazione con Aeroporti di Roma, Alitalia sta lavorando al progetto di nuovo Terminal unico dedicato alla Compagnia e ai suoi partner SkyTeam. Il nuovo Terminal consentirà di offrire un servizio integrato e di raggiungere nuovi standard di qualità.

Sono inoltre previsti i lavori per il rinnovo di 3 nuove sale Club Freccia Alata, che saranno ultimate entro il 2009, presso il Terminal B (Sala Borromini) e il Terminal C (Sala Giotto e Sala Le Navi). Le nuove sale, firmate dal designer italiano Iosa Ghini, offriranno maggiori spazi e nuovi servizi dedicati ai clienti, tra cui: postazioni PC e WI-FI; sala relax con docce; servizio bar incentrato sull’offerta di cibi e vini italiani.  

Alitalia ha infine presentato la nuova campagna promozionale che consentirà,a partire da oggi di acquistare biglietti a prezzi estremamente vantaggiosi per viaggiare in Italia, Europa e resto del Mondo:
•    Italia - biglietti a partire da 49 euro tutto incluso (sola Andata) su voli diretti operati durante le fasce orarie con minor picco di domanda; i biglietti possono essere acquistati fino al 31 luglio per volare dal 27 maggio al 31 ottobre
•    Europa - 4 livelli di prezzo (Andata/Ritorno, tutto incluso), differenziati a seconda della destinazione: 99 euro, 119 euro, 149 euro, 179 euro, vendibili fino al 25 maggio per volare dal 3 giugno al 31 ottobre;
•    Mondo - per collegamenti verso Nord America, Sud America e Giappone con tariffe che, a titolo esemplificativo, permettono di acquistare un Roma-New York-Roma a soli 389 euro o un Roma-Boston-Roma a 407 euro. I biglietti sono acquistabili fino al 25 maggio per volare dal 3 giugno al 31 ottobre.


IL BOEING 787 DREAMLINER IN LINEA DI VOLO PER I COLLAUDI

5 maggio 2009 - Il Boeing 787 Dreamliner è stato portato in linea di volo in vista dei primi collaudi in volo che avverranno entro questo trimestre. Nei prossimi giorni inizieranno le prove carburante, le prime di una serie di intensi test di controllo ai quali sarà sottoposto l’aereo in questa prossima fase.

“Stiamo facendo grandi progressi e ci stiamo approssimando sempre più al giorno del primo volo”, dichiara Scott Fancher, vice president e general manager del programma 787 Dreamliner.

Nelle scorse settimane, il 787 (esemplare indicato con la sigla ZA001) è stato sottoposto a una serie di rigorosi collaudi, tra cui i test di verifica BVT (Build Verification Test), prove strutturali e di integrazione dei sistemi, movimentazione del carrello e il cosiddetto factory gauntlet, ovvero la simulazione del primo volo realizzato con il medesimo aereo che verrà utilizzato per il primo volo. La simulazione è stata condotta dal capo pilota Mike Carriker, testando tutti gli hardware, i software e i comandi di volo. In questa prova sono stati simulati anche atterraggi manuali e automatici e un’ampia serie di ulteriori test al suolo.

“Abbiamo raggiunto un traguardo importante che ci da fiducia, prima di effettuare il primo volo, nel proseguire con i successivi collaudi che prevedono l’uso sia di impianti di potenza a terra che dei motori e dell’unità di potenza ausiliaria dell’aereo”, sottolinea Fancher.

Sono già stati effettuati tutti i collaudi statici dell’aerostruttura previsti prima dei test di volo. Il 21 aprile scorso è stato portato a termine il collaudo strutturale finale che consisteva nel sottoporre le ali e i bordi d’uscita a carichi limite – cioè fino al punto di rottura – che corrispondono a 2,5 volte la forza di gravita.

“Continuano ancora le analisi dei dati, ma i risultati iniziali sono positivi”, aggiunge Fancher.
Il 13 aprile, è stato effettuato lo stesso tipo di test sul bordo d’attacco dell’ala, mentre la struttura restante dell’aereo è stata sottoposta a carichi previsti a velocità di crociera. A settembre scorso l’aerostruttura ha superato i collaudi statici ad alta pressione, che prevedevano livelli di pressione interna del 150 per cento superiori a quelli riscontrabili in servizio operativo (1,05 chili per centimetro quadrato).

Inoltre, i test di vibrazione a terra per misurare l’elasticità dell’aereo saranno portati a termine entro questa settimana sul secondo 787 (ZA002) che successivamente verrà utilizzato nei collaudi in volo.

Nella linea di volo, verranno effettuate prove supplementari su impianti e sistemi di potenza dell’esemplare ZA001 e sul funzionamento dei suoi propulsori. Alla fine dei controlli finali dei sistemi e dei test di rullaggio ad alta velocità, l’aereo sarà pronto per il primo volo previsto entro la fine di questo trimestre. Attualmente il 787 Dreamliner ha ricevuto ordini per 886 esemplari da 57 clienti.


RYANAIR CONFERMA CHE LA TASSA SUI “GRASSI” NON SI APPLICA PERCHÉ DIFFICILE DA INCASSARE
I passeggeri vogliono che i passeggeri “extra large” paghino di più

Ryanair sarà la pure più grande compagnia aerea d’Europa per tariffe basse ma di certo non ama le taglie forti, se, come ha confermato venerdì 8 maggio, non applicherà la tassa sui “grassi” soltanto perché non c’è modo di incassarla senza sconvolgere il turnaround degli aerei, pari a 25 minuti, ed il check-in online. Il vettore irlandese ha confermato che più di 16.000 passeggeri hanno votato l’ultimo sondaggio online per spiegare come la compagnia aerea dovrebbe far pagare ai passeggeri più grassi. I risultati del sondaggio sono:
1.    46% - Far pagare a kg. per gli uomini che superano i 130 kg e per le donne che superano i 100 kg.
2.    37% - Far pagare un secondo posto se la vita dei passeggeri tocca i due braccioli.
3.    11% - Far pagare ogni punto oltre i 40 punti dell’indice di massa corporea.
4.      6% - Far pagare ogni centimetro in più del 1,20 m. per gli uomini e 1 m per le donne.

Ryanair ha confermato che il premio di 1.000 euro del concorso va alla Signora Judy Powers, pensionata inglese che vive in Spagna ed è stata la prima a suggerire che i passeggeri più grassi dovrebbero pagare di più. Per fortuna che la perfetta organizzazione del vettore non sopporterebbe un aggravio di tempo senza subire una qualche smagliatura ed i computer non sono – ancora – in grado di leggere l’indice di massa corporea di chi fa il check-in ondine, altrimenti...

 “Oltre 30.000 passeggeri Ryanair hanno richiesto una tassa per i passeggeri extra – ha detto Stephen McNamara di Ryanair ha detto - Tuttavia, poiché tutti i passeggeri dovranno presto fare il check-in online, non abbiamo modo di incassare una tassa “sul grasso” senza danneggiare la nostra insuperata puntualità e il turnaround degli aerei in 25 minuti.

Ryanair continuerà ad esaminare addebiti discrezionali, che sarebbero pagati da alcuni passeggeri per aiutare a diminuire le tariffe per tutti. Siamo felici di offrire a Judy il suo premio in contanti di 1.000 euro e ringraziamo tutti i 150.000 passeggeri che hanno partecipato al nostro concorso o hanno votato nei nostri sondaggi online.”

Commento a margine: ma che hanno fatto di male “i grassi” alla signora Judy Powers, pensionata inglese che vive in Spagna, la prima a suggerire che i passeggeri più grassi dovrebbero pagare di più?


AIR ARABIA MAROC INAUGURA VOLO TRA ORIO AL SERIO E CASABLANCA

Air Arabia Maroc, compagnia aerea fondata il 30 ottobre 2008 da Air Arabia, Ithmar Bank, Regional Airlines e Falah Inves Holding, ha effettuato martedì 12 maggio 2009 il volo inaugurale sulla rotta Orio al Serio-Casablanca.

Il decollo dell’Airbus A320 in configurazione da 168 posti a classe singola, uno dei due aeromobili che al momento compongono la flotta del vettore nordafricano, è avvenuto alle ore 15 locali dallo scalo bergamasco con bordo 138 passeggeri; 113 quelli arrivati da Casablanca.

Il collegamento tra Orio al Serio e Casablanca è programmato tre giorni alla settimana: martedì, giovedì e sabato. Tutti i servizi a bordo sono a pagamento e a bordo non vengono serviti alcolici. Le tariffe partono da un minimo di 100 euro andata e ritorno, tasse comprese. Air Arabia Maroc, che ha iniziato ufficialmente le proprie operazioni il 6 maggio scorso con un volo partito da Casablanca con destinazione Londra Stansted, ha ricevuto i primi due Airbus A320 il 27 aprile e il 2 maggio. Il terzo è atteso nel mese di giugno, il quarto in ottobre. Air Arabia Maroc collegherà l’hub di Casablanca con cinque paesi e nove destinazioni: Londra, Barcellona, Parigi, Bruxelles, Lione, Marsiglia, Tunisi, Alessandria e Orio Al Serio.
 
di Ricardo Baldassarre del 30/05/2009 ore 15:03:27, in Air News, linkato 813 volte
 
In questo numero:
LUFTHANSA ITALIA ANNUNCIA L’ASSUNZIONE DI CIRCA 200 DIPENDENTI

COMPLETATO TEST DI VOLO PER IL PRIMO A320 ASSEMBLATO IN CINA
AIR DOLOMITI HA COMPLETATO IL ROLL OVER DEI CINQUE EMBRAER 195
MYAIR.COM VOLA IN ARMENIA DALL’AEROPORTO DI VENEZIA
FINNAIR RAGGIUNGE IL TRAGUARDO DI 40 ANNI DI VOLI A LUNGA PERCORRENZA, INIZIATI CON LA ROTTA PER NEW YORK.



LUFTHANSA ITALIA ANNUNCIA L’ASSUNZIONE DI CIRCA 200 DIPENDENTI
Battesimo del quarto aeromobile chiamato “Genova”

Milano, 27 maggio - Lufthansa Italia ha annunciato oggi l‘assunzione di nuovo personale, circa 200 dipendenti, per garantire l’efficienza operativa di Lufthansa Italia. Assistenti di volo che parlano italiano stanno già lavorando provvisoriamente per Lufthansa Italia al fine di far sentire a proprio agio i passeggeri. Assumere piloti e personale di bordo italiani rappresenta un ulteriore passo verso la creazione di una compagnia italiana e si propone di sottolineare ulteriormente l’“Italianità’” di Lufthansa Italia.

La compagnia aerea, fondata di recente e con base a Milano Malpensa, assumerà nuovo personale da impiegare in molti settori. Naturalmente vi saranno nuove opportunità per piloti e personale di bordo, ma anche per personale con funzioni amministrative.

“Siamo molto lieti di essere in grado di offrire circa 200 nuove posizioni lavorative nell’area di Milano, nonostante il difficile periodo economico. Il Gruppo Lufthansa è riconosciuto quale azienda affidabile e solida che offre interessanti posizioni con grandi prospettive oggi e anche in futuro” - ha affermato Heike Birlenbach, Vice President Division Milano, Lufthansa Italia. “Questo impegno sottolinea ulteriormente il nostro legame alla regione e a Malpensa come base da noi scelta per continuare a crescere” - ha aggiunto Heike Birlenbach oggi in occasione dell’evento di battesimo del quarto Airbus A319 della flotta di Lufthansa Italia, chiamato “Genova”, in onore della città ligure e alla presenza del sindaco di Genova, Marta Vicenzi.

L’aeromobile appena battezzato “Genova”, volerà, così come tutta la flotta Lufthansa Italia, sui cieli italiani ed europei collegando Milano alle città di Roma, Napoli e Bari e alle maggiori capitali europee, quali Parigi, Barcellona, Madrid, Bruxelles, Budapest, Bucarest, Londra e Lisbona.

Con una configurazione da 138 posti nelle due classi Business ed Economy, il quarto Airbus A319 presenta le caratteristiche peculiari di Lufthansa che da sempre caratterizzano la sua offerta, senza tralasciare un tocco di italianità: non solo il personale di bordo parla italiano e sono disponibili giornali e riviste italiane, ma è stato anche appositamente sviluppato un prodotto di bordo ispirato al motto “Sentirsi a casa” che utilizza prodotti tipici italiani, sia a colazione che all’ora dei pasti principali, con particolare attenzione alle usanze nazionali.

Le persone interessate ad un colloquio di lavoro possono visitare i seguenti link:
Cabina di pilotaggio:               www.lufthansa-pilot.de/lhitalia/index.html
Equipaggio di bordo:               www.be-lufthansa.com/lufthansa-italia-cabincrew
Personale amministrativo:     www.be-lufthansa.com/lufthansa-italia-adminstaff 


COMPLETATO TEST DI VOLO PER IL PRIMO A320 ASSEMBLATO IN CINA
Consegna al cliente in programma per giugno

Completato con successo il test di volo per il primo aeromobile A320 non assemblato in Europa ma presso la Linea di Assemblaggio Finale Airbus in Cina. L’aeromobile è decollato dall’aeroporto Internazionale di Tianjin alle 10:42 di martedì 19 maggio ed è atterrato regolarmente alle 14:56. Le quattro ore e quattordici minuti di test di volo sono state pilotate da Harry Nelson, Vice President Production Flight Test e dal pilota per i test di volo sperimentali Philippe Pellerin. Altri membri dell’equipaggio: Senior Vice President Flight & Integration Tests Fernando Alonso, Ingegnere di Cabina Eric Garcia e Zidan Ren, primo Ingegnere per i test di volo cinese addestrato da Airbus.

“Il volo è stato un successo grazie all’eccellente lavoro di squadra” ha dichiarato Fernando Alonso, Senior Vice President Flight & Integration Tests di Airbus. “Sono lieto di aver partecipato a questo volo storico. Questo Airbus A320 assemblato in Cina ha dimostrato senza alcun dubbio di possedere le stesse qualità e la stessa performance degli aeromobili assemblati e consegnati ad Amburgo o Tolosa”.

“Voglio sinceramente congratularmi e ringraziare tutti coloro che in Cina ed Europa, attraverso la loro dedizione e il duro lavoro, hanno reso possibile la costruzione della prima Linea di Assemblaggio Finale al di fuori dell’Europa”, ha commentato Laurence Barron, Presidente di Airbus Cina. “Il nostro impegno è fornire i migliori aeromobili e servizi ai nostri clienti e operatori in Cina, applicando le stesse regole, le stesse procedure e gli standard di qualità che caratterizzano qualsiasi altro aeromobile Airbus prodotto in Europa. Tutto ciò sottolinea il nostro impegno a sviluppare un partnership strategica a lungo termine con l’industria dell’aviazione cinese”, ha proseguito Barron.

Il primo aeromobile verrà consegnato presso il Centro di Consegna Airbus di Tianjin a Dragon Aviation Leasing il prossimo giugno e sarà operato dalla compagnia Sichuan Airlines. I clienti cinesi hanno ordinato ad Airbus più di 700 aeromobili, la maggior parte dei quali appartengono alla Famiglia A320. Per il 2009, inoltre, è prevista presso il sito di Tianjin la consegna di undici velivoli A319/A320, mentre a partire dalla fine del 2011 il ritmo di produzione della Linea di Assemblaggio Finale aumenterà a quattro velivoli al mese.

La Linea di Assemblaggio Finale A320 nasce dalla joint-venture fra Airbus e un consorzio cinese che comprende Tianjin Free Trade Zone (TJFTZ) e China Aviation Industry Corporation (AVIC). Airbus Cina detiene il 51% delle azioni, mentre il consorzio cinese il 49%. La FALC di Tianjin è basata sulla recente e modernissima Linea di Assemblaggio Finale Airbus per gli aeromobili a corridoio singolo presente ad Amburgo, in Germania.  La Linea di Assemblaggio Finale ha iniziato la propria operatività ad agosto 2008.

Commento a margine: ci si lamenta che la Cina è diventata la fabbrica del mondo e ha tolto lavoro a milioni di persone. Ma perché lamentarsene? Dopotutto ci sono dei “personaggi” che aprono nel paese della terra di mezzo fabbriche ed insegnano ai sudditi del Celeste Impero a costruire aeroplani di nuova generazione. Non ci si meravigli se tra qualche anno i cinesi sbarcheranno su Marte…qualcuno glielo ha insegnato.

AIR DOLOMITI HA COMPLETATO IL ROLL OVER DEI CINQUE EMBRAER 195
Aumentando del 17% la capacità di posti offerta sulla flotta jet

Air Dolomiti, Compagnia regionale italiana del Gruppo Lufthansa e membro di Lufthansa Regional ha ricevuto l’ultimo dei cinque aerei Embraer 195 per i quali la Compagnia è il launch customer sul mercato italiano. Si è così completato il rinnovo della flotta iniziato il 28 gennaio scorso con la consegna in Brasile del primo E195.

L’ultimo arrivato, ribattezzato con il nome “La Traviata di Giuseppe Verdi” grazie alla partnership con la Fondazione Arena di Verona, è giunto in Italia il 1° maggio scorso atterrando all’aeroporto Valerio Catullo alle ore 17:00. L’I-ADJO è entrato in linea (venerdì 15 maggio) operando il volo LH 3943 delle ore 07:20 sulla tratta Verona-Monaco di Baviera, con un decollo simbolico che conclude lo storico passaggio di Air Dolomiti ad aeromobili con capacità superiore ai 100 posti.

I cinque Embraer vanno ad aggiungersi ai quattordici ATR (sei 42-500 e otto 72-500) abbassando notevolmente l’età media della flotta ora di 6,4 anni. L’operatività a pieno regine di tutti gli aerei aumenta del 17% la capacità di posti offerti nella flotta jet di Air Dolomiti.

Nonostante le congiunture economiche del periodo, gli investimenti fatti in termini di flotta con l’introduzione di un aeromobile affidabile, moderno e all’avanguardia tecnologica, vogliono essere un segnale di fiducia nel futuro e di impegno della compagnia a mantenere inalterata la ricerca dell’eccellenza nel servizio al passeggero. Anche la filosofia rimane la stessa: offrire il massimo del servizio in termini di regolarità, puntualità e ospitalità a chi sceglie di volare con Air Dolomiti.

Ecocompatibili, silenziosi, confortevoli, eleganti, i nuovi Embraer 195 vengono impiegati su tutto il network della Compagnia andando così a potenziare l’attività feeder sugli hub di Lufthansa a Monaco di Baviera e Francoforte.

MYAIR.COM VOLA IN ARMENIA DALL’AEROPORTO DI VENEZIA

Myair.com ha scelto l’aeroporto di Venezia per il collegamento strategico verso Yerevan, capitale dell’Armenia. Il collegamento, effettuato con Airbus A320 da 180 posti, sarà inizialmente settimanale e verrà operato il venerdì. A seconda della risposta del mercato, il collegamento potrà essere raddoppiato. La rotta opererà a partire dal 5 giugno 2009. L’operazione ha un valore di circa 3 milioni di euro e costituisce un passo importante nello sviluppo del network di Myair.com, che, fin dall’inizio, ha guardato all’Est quale aerea di incremento in termini di trasporto aereo low cost.

L’attivazione di rotte di linea tra Armenia ed Italia è regolata da accordi bilaterali tra i due Paesi; attualmente non esistono accordi bilaterali tra l’Italia e l’Armenia se non sulla rotta Yerevan – Roma, rotta che può essere operata solo dalle compagnie di bandiera dei rispettivi Paesi. Né Alitalia né Armavia (la compagnia aerea di bandiera dell’Armenia) stanno operando al momento alcun collegamento. Myair.com ha avviato tutte le procedure affinchè gli accordi prevedano anche l’apertura della rotta di linea operata ora in regime charter da Myair.com. Nel 2008 il turismo italiano verso l’Armenia è cresciuto del 30%, gli arrivi dall’Italia sono circa 8.000 all’anno. Ora, con il volo diretto operato da Myair sulla tratta Venezia – Yerevan, l’Armenia è più vicina.
 
Operativo voli in local time:
Il volo parte da Venezia il venerdì, con decollo alle ore 20.05 da Venezia e atterraggio alle 02.45 + 1 a Yerevan. Il decollo da Yerevan è previsto alle ore 03.45 con atterraggio a venezia alle 04.50.


FINNAIR RAGGIUNGE IL TRAGUARDO DI 40 ANNI DI VOLI A LUNGA PERCORRENZA, INIZIATI CON LA ROTTA PER NEW YORK.

Finnair iniziò il traffico intercontinentale 40 anni fa con i voli per New York. I voli erano operati con jet DC-8 a 4 motori, che rappresentavano per l’epoca, l’ultima novità in fatto di tecnologia aeronautica.

Il lancio della nuova rotta fu preceduto da una preparazione massiccia. La compagnia voleva arrivare a destinazione con stile e fare così una buona impressione che durasse nel tempo. Finnair voleva che tutto fosse in perfetto stile finnico, compreso il design, lo stile e il servizio. Tutti i principali designer finlandesi furono coinvolti in questo progetto. Si può dire, a ragione, che era iniziato qualcosa di inedito per le compagnie aeree.

L’aereo DC-8 aveva un sistema di navigazione rivoluzionario per l’epoca, simile a quello dello space shuttle che portò Neil Armstrong e i primi astronauti sulla luna. I migliori talenti finlandesi furono consultati per progettare il design interno dell’aereo.

Mentre Finnair si stava preparando al lancio della sua nuova rotta per New York, l’aeroporto di Helsinki-Vantaa era sottoposto a cambiamenti significativi: le facility dell’aeroporto venivano trasferite da una situazione provvisoria ad un terminal vero e proprio, dal quale partirono i passeggeri del primo volo per New York il 15 maggio del 1969.

Per i primi 15 anni, Finnair ha effettuato il volo per New York via Copenhagen e Amsterdam. I voli nonstop sono iniziati nel 1984, quando la compagnia ha acquisito il suo primo aereo wide-bodied, un DC-10.

New York continua ad essere una delle destinazioni più importanti per Finnair. Con i voli diretti da Helsinki a New York, il nord America non è più una destinazione così lontana, bensì accessibile sia per i viaggiatori business che quelli leisure. Inoltre, questa rotta è sempre stata molto popolare per i viaggiatori provenienti dal nord America verso la Russia, la regione Baltica e il nord Europa.

Al momento, Finnair vola a New York giornalmente, con tre voli settimanali extra aggiunti all’orario estivo. Ora, 40 anni dopo che la rotta fu lanciata per la prima volta, Finnair sta vivendo altri cambiamenti significativi. L’aeroporto di Helsinki-Vantaa Airport si sta espandendo, Finnair sta rinnovando la sua flotta di aerei e sta aumentando l’importanza data alla strategia della compagnia per quanto riguarda il network a lungo raggio.

L’obiettivo di Finnair per i prossimi dieci anni è di mantenere la rotta più breve, veloce e ecologica tra l’Asia e l’America, aiutato anche dalla posizione geografica invidiabile di Helsinki.
 
di Giorgio De Salve Ria del 09/06/2009 ore 15:31:01, in Air News, linkato 753 volte
 

LA PORTA DI MILANO: UNA NUOVA IDEA PER MALPENSA  (C.S. SEA)

Milano 9 giugno 2009 – Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Milano, ha presentato oggi alla Triennale "La Porta di Milano", un nuovo progetto architettonico per la realizzazione di un’opera d’arte che contribuirà a cambiare il volto dell'aerostazione di Malpensa.

Il bando di concorso, che ha l’obiettivo di coinvolgere il mondo dell’architettura e del design non solo italiano ma anche internazionale, prevede la creazione di uno spazio di alto valore estetico che rappresenterà virtualmente la porta di accesso alla città di Milano. L’opera, oltre a colpire emotivamente l’immaginazione dei passeggeri per il fascino di luci, colori, materia e suoni, potrà divenire un’eccezionale location per eventi culturali e mostre.

“La Porta di Milano”, che prenderà vita tra l’aerostazione di Malpensa e la stazione ferroviaria del Malpensa Express, sarà un’area di grande impatto creativo, di perfetta fusione tra arte e architettura, con la quale Milano accoglierà in maniera originale tutto il mondo: un percorso sensoriale che arriverà al cuore e alla mente dei viaggiatori.

"Con la Porta di Milano - ha spiegato Giuseppe Bonomi, Presidente di Sea – intendiamo coinvolgere le personalità creative, architetti e designer, italiani e stranieri, perché possano inviarci le loro idee su questa iniziativa di grande valore simbolico. Per questo motivo abbiamo riservato particolare attenzione sia ai tradizionali canali che ad internet con la creazione di un sito dedicato interamente al progetto”.

Per la realizzazione dell’intera opera è previsto un investimento pari a 1,7 milioni di euro.

La tempistica del progetto prevede le seguenti fasi:

• 5 giugno 2009: pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale
• 20 luglio 2009: termine per la presentazione delle proposte di prima fase
• fine settembre 2009: comunicazione dei progetti finalisti
• dicembre 2009: assegnazione dell'appalto
"Per scegliere i progetti finalisti e l'idea vincitrice abbiamo composto una giuria di grande levatura che garantirà, non solo la trasparenza del processo decisionale, ma anche la qualità delle proposte" - ha continuato Giuseppe Bonomi.

La giuria, presieduta da Gianpiero Borghini sarà composta da: Sandrina Bandera, Soprintendente per il Patrimonio storico delle Province della Lombardia, Mario Bellini, Architetto e Design, Gregorio Caccia Dominioni, Architetto e Arnaldo Pomodoro, Architetto e Scultore Contemporaneo”.

Ulteriori informazioni relative a questo progetto saranno disponibili su www.laportadimilano.it

 
di Riccardo Sardeni del 17/06/2009 ore 10:28:24, in Air News, linkato 784 volte
 
In questo numero:
DELTA AIR LINES INAUGURA IL VOLO NON STOP ROMA-DETROIT
AEROFLOT TORNA AL "FEDERICO FELLINI”
TWIN JET APRE LA NUOVA ROTTA MILANO MALPENSA - MARSIGLIA
QATAR AIRWAYS FIRMA ORDINE D'ACQUISTO PER  24 AIRBUS A320






DELTA AIR LINES INAUGURA IL VOLO NON STOP ROMA-DETROIT

Delta Air Lines e Air France KLM hanno inaugurato venerdì 5 giugno il servizio giornaliero non stop tra l’aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino e il Wayne County Metropolitan Airport di Detroit, Michigan.  Il volo, parte del nuovo accordo di joint venture tra Delta e Air France KLM, è operato da Northwest Airlines, controllata di Delta.

“Con l’introduzione di questo nuovo volo, Delta opera ora dall’Italia collegamenti per tre dei nostri principali hub negli Stati Uniti” ha detto Patrizia Ribaga, Direttore Commerciale Delta in Italia.  “Grazie al nuovo collegamento i nostri passeggeri avranno ora accesso, attraverso l’hub di Detroit, a più di 115 voli in coincidenza per destinazioni importanti come Los Angeles, San Francisco, Las Vegas e Orlando.”

Northwest opererà il collegamento in cooperazione con KLM Royal Dutch Airlines, utilizzando un aeromobile Airbus 330 da 298 posti, di cui 34 in classe business e 264 in classe economica. Il volo parte da Roma alle 12:45 e arriva a Detroit alle 17.20. Il volo di ritorno parte da Detroit alle 19:45 e arriva a Roma alle 10:45 del giorno dopo.


AEROFLOT TORNA AL "FEDERICO FELLINI”

RIMINI 08.06.2009 – Aeroflot, storico “marchio” dell’aviazione commerciale globale, è tornata a volare sull’Aeroporto Internazionale “Federico Fellini” di Rimini – San Marino. I primi collegamenti con un Boeing 767, davvero originale nella sua livrea color argento, da e per le destinazioni di Mosca Sheremetevo ed Ekaterinburg risalgono a sabato 6 e domenica 7 giugno. (Nella foto di Riccardo Gallini, il momento dell’atterraggio sulla pista dello scalo romagnolo principale porta d’accesso del traffico russo in Italia).









TWIN JET APRE LA NUOVA ROTTA MILANO MALPENSA - MARSIGLIA

A partire dal 15 giugno, due voli diretti al giorno dal lunedì al venerdì

Regolarità, puntualità e una gamma di servizi in grado di soddisfare le esigenze degli uomini d’affari che ogni giorno volano tra Milano e Marsiglia. E’ ciò che offre la compagnia francese TWIN JET, che a partire dal 15 giugno inaugura un doppio collegamento giornaliero diretto tra l’aeroporto di Malpensa e quello della città marsigliese, dal lunedì al venerdì.

Gli orari dei voli, alla mattina e alla sera, sono pensati appositamente per venire incontro alla domanda del traffico d’affari: alla mattina partenza da Milano Malpensa alle 8.50 e arrivo alle 10.00; alla sera, partenza alle 19.40 e arrivo alle 20.50. Da Marsiglia, invece, il primo volo parte alle 7.10 del mattino (con arrivo a Milano alle 8.20), mentre il secondo decolla alle 18.00, con arrivo in Italia alle 19.10. A collegare le due città saranno gli aeromobili Beechcraft 1900 D, jet di lusso da 19 posti in grado di garantire ai passeggeri il massimo comfort a bordo.

Ai viaggiatori d’affari, TWIN JET offre anche l’opportunità di sottoscrivere un comodo abbonamento, che dà diritto a una serie di vantaggi: dalla riduzione del prezzo sulle tariffe piene, alla possibilità di modificare il biglietto senza l’aggiunta di penali, o ancora la possibilità di ottenerne il rimborso senza spese supplementari. Inoltre, il vettore francese è partner del programma frequent flyer di Air France, FlyingBlue. In questo modo, i passegeri di TWIN JET possono accumulare miglia su tutto il network della compagnia e spenderle su tutti i voli dei partner SkyTeam. Ai propri clienti, TWIN JET offre una griglia tariffaria completa. Per la clientela Leisure, le tariffe sono a partire da 295 € tutto compreso per voli a/r; per la clientela Business, i prezzi partono da 459 € tutto compreso per voli a/r (la tariffa in abbonamento è di 520 € tutto compreso per voli a/r.

Nata nel maggio 2001, TWIN JET può vantare un network di collegamenti in tutta la Francia (Parigi Orly, Marsiglia, Metz-Nancy, Mulhouse-Basilea, Perigueux, Tolosa), con circa 200 voli giornalieri. Nel 2008, il vettore ha totalizzato circa 12mila ore di volo, registrando un tasso di puntualità del 96%. Negli ultimi dodici mesi il fatturato della compagnia è stato di 19 milioni di euro.


Qatar Airways firma ordine d’acquisto per 24 Airbus A320

Più flessibilità alla flotta

Qatar Airways ha firmato con Airbus un contratto fermo per 24 aeromobili della Famiglia A320. L’ordine include un contratto preliminare per quattro A321 annunciato al Salone di Farnborough nel luglio 2008.

Qatar Airways ha attualmente in flotta 19 aeromobili A320, la flotta più grande del Medio Oriente. I nuovi aeromobili configurati a due classi verranno utilizzati per migliorare i servizi e potenziare la rete di collegamenti su rotte regionali, verso l’Europa dell’Est e il Sud Est Asiatico. Oltre agli A320, la flotta di Qatar Airways comprende anche 4 aeromobili A340-600 e 29 aeromobili A330. Il vettore è inoltre cliente dell’A380, l’aeromobile simbolo del 21° secolo, ed è il più importante cliente del nuovissimo A350 XWB.




 
di Riccardo Sardeni del 24/06/2009 ore 08:51:03, in Air News, linkato 1395 volte
 

In questo numero:
WIZZ AIR SI PREPARA PER IL FUTURO
RYANAIR PUBBLICA IL RAPPORTO UFFICIALE SUL RUMORE A CIAMPINO
TURKISH AIRLINES ACQUISTERA' SETTE AIRBUS A330
BIELORUSSIA CUNEO: ritorna la rotta della solidarietà





Wizz Air si prepara per il futuro   
La compagnia ha siglato una lettera d’intenti per acquistare 50 Airbus A320

Wizz Air, compagnia aerea low cost-low fare per l’Europa Centrale e dell’Est, ha firmato una lettera d’intenti per l’acquisto di ulteriori 50 Airbus A320, portando il numero totale degli aeromobili ordinati dalla compagnia a quota 132. Tutti gli aeromobili Wizz Air avranno una comoda configurazione a due classi per 180 passeggeri.
Con questo nuovo ordine Wizz Air potrà rinforzare ed espandere l’ampio network della compagnia composto da 11 basi operative in Polonia, Ungheria, Bulgaria, Romania, Ucraina e Repubblica Ceca, sarà in grado di aggiungere nuove destinazioni alle 130 già esistenti e potrà consolidare infine la sua posizione nella regione. La compagnia opera attualmente con una flotta giovane ed eco-efficiente di 24 Airbus A320.



RYANAIR PUBBLICA IL RAPPORTO UFFICIALE SUL RUMORE A CIAMPINO
Il documento conferma che non ci sono problemi di rumore a Ciampino

Ryanair ha pubblicato, venerdì 19 giugno, il rapporto ufficiale sul rumore all’aeroporto di Roma Ciampino, che è stato realizzato dal Comitato Tecnico indipendente dell’aeroporto, diretto dall’ENAC. Ryanair ha fatto appello al Sindaco della città di Ciampino, Walter Perandini (che ad oggi ha cercato di sopprimere questo documento ufficiale) affinché adesso accetti i suoi risultati accurati. Ryanair ha inviato una copia del rapporto al Ministro dei Trasporti, Altero Matteoli.

Ryanair ritiene che il Sig. Perandini abbia rifiutato di accettare il rapporto ufficiale ed abbia invece commissionato un rapporto parziale e falso realizzato da CRISTAL per le proprie ristrette ragioni politiche. I risultati di questo rapporto ufficiale confermano che:

A.    Soltanto 100 case, costruite prima del 1997 (precedentemente alla nuova legislazione riguardante l’inquinamento acustico), hanno livelli di rumore di 65-75 decibel,  che sono paragonabili ai livelli di rumore del normale traffico cittadino. Queste 100 case avranno diritto a dei miglioramenti pagati da ADR.

B.    I livelli di inquinamento dell’aria intorno a Ciampino sono normali per una città di media grandezza, essendo le auto private – e non l’aeroporto - la principale causa di questi livelli normali di inquinamento dell’aria.

C.    La riduzione illegale del 30% della capacità a Roma Ciampino (luglio 2007), non ha ridotto i livelli di rumore già bassi a Ciampino. Questa restrizione di voli non ha avuto effetto sui livelli di rumore a Ciampino, che continua a riflettere i normali livelli del centro città.

 “Ryanair oggi pubblica il rapporto ufficiale sul rumore all’aeroporto di Roma Ciampino, che la Regione Lazio e il Sindaco di Ciampino, Walter Perandini, hanno soppresso, commissionando invece un rapporto non ufficiale sul rumore prodotto da CRISTAL, i cui risultati sono oggettivamente scorretti e non sono conformi ai requisiti UE sul monitoraggio acustico e travisano la vera situazione del rumore all’aeroporto di Ciampino – ha detto Michael O’Leary di Ryanair.

“Questo rapporto ufficiale conferma che (1) la riduzione di capacità all’aeroporto di Ciampino non ha fatto alcuna differenza sui livelli di rumore, (2) non c’è alcun problema di inquinamento dell’aria nell’area di Ciampino e (3) non c’è nessun problema di rumore all’aeroporto di Ciampino poiché solo 100 case (che possono tutte ricevere miglioramenti pagati da ADR per la riduzione del rumore) sono state colpite da livelli di rumore che non sono peggiori di quelli di normali centri città.

Ryanair opera con la flotta di aeromobili più giovane, più ecologica e più silenziosa in Europa, e il rapporto ufficiale sul rumore a Roma Ciampino (che è l’unico rapporto accurato sul rumore che dovrebbe essere considerato dal Ministro dei Trasporti) ora conferma che non ci sono problemi di rumore e di inquinamento dell’aria all’aeroporto di Ciampino. Ryanair ha inviato una copia di questo rapporto al Ministro dei Trasporti, il Sig. Altero Matteoli, per assicurarsi che non venga fuorviato dalle false dichiarazioni e bugie pubblicate dal Sindaco di Ciampino e dal suo inesatto Rapporto CRISTAL per sostenere i suoi interessi politici locali, acquisiti e ristretti.”

I documenti originali sono disponibili al seguente link: http://www.ryanair.com/site/IT/news.php



Turkish Airlines acquisirà sette Airbus A330

Turkish Airlines ha siglato una Lettera d’Intenti con Airbus per l’acquisto di sette aeromobili wide body A330. L’ordine include cinque A330-300  e due A330-200 che offrono un’autonomia di volo di 7.200 miglia nautiche e un maggior peso al decollo.
Gli aeromobili, le cui consegne inizieranno nell’agosto 2010, verranno utilizzati da Turkish Airlines sulle rotte regionali e a lungo raggio.
“I costi operativi contenuti e il comfort della cabina sono in linea con i nostri ambiziosi piani di sviluppo. Il nuovo peso al decollo dell’A330-200 ci permetterà di aumentare la nostra rete di destinazioni servite a lungo raggio con collegamenti Istanbul-New York, mentre l’A330-300 verrà utilizzato sulle rotte a medio raggio e ad elevato traffico” ha commentato Dr. Candan Karlitekin, Chairman di Turkish Airlines.
Il vettore turco dispone di 67 aeromobili Airbus tra cui 5 A310, 46 aerei della Famiglia A320, 7 A330 e 9 A340.  


BIELORUSSIA CUNEO: ritorna la rotta della solidarietà

Dal 25 giugno l’aeroporto di Cuneo ripeterà l’iniziativa di solidarietà che unisce la Bielorussia al Piemonte, iniziativa avviata per la prima volta nel 2008. Anche quest’anno, infatti, grazie alla collaborazione con l’associazione SMILE – Un sorriso per Chernobyl sono stati, infatti, organizzati dei charter provenienti da Minsk ed i voli diretti a Levaldigi saranno operati con un B737- 500 della compagnia aerea Belavia. I gruppi di bambini bielorussi verranno poi accolti dalle famiglie di volontari residenti nel Cuneese per il periodo estivo.

Nata nel 1994, l'Associazione di solidarietà SMILE "Un sorriso per Chernobyl" in questi anni ha sensibilizzato un sempre maggior numero di persone fino a raggiungere più di 800 iscritti in tutto il Piemonte. L'Associazione ha come scopo principale l'attività di volontariato in tutte le sue forme, finalizzata a dare aiuto supporto e tutela ai minori in situazioni di disagio anche attraverso iniziative di accoglienza temporanea presso famiglie o strutture italiane ed interventi di solidarietà. L’iniziativa è stata coordinata dall’organizzazione Independent Children’s Aid di Minsk e maggiori informazioni sono disponibili nel sito: www.chernobyl.it/smile


 
di Riccardo Sardeni del 07/07/2009 ore 20:38:07, in Air News, linkato 742 volte
 

In questo numero:
UNA BLUE SKYWAY PER CONTINENTAL AIRLINES
UN MONUMENTO PER I FRATELLI RUSJAN
VIRGIN ATLANTIC HA FIRMATO UN ORDINE PER 10 AIRBUS A330
LA GERMANIA SCEGLIE I CONTROLLORI DI VOLO ITALIANI
ENTRA IN SERVIZIO “Ludovico Ariosto”



UNA BLUE SKYWAY PER CONTINENTAL AIRLINES
La compagna, che il 15 luglio celebrare il suo 75° anniversario, ha già ricevuto l’aeroplano commemorativo.

Continental Airlines ha annunciato giovedì 25 giugno di aver ricevuto in consegna un nuovo aeromobile, un Boeing 737-900ER, con una livrea in stile rétro per commemorare il 75° anniversario della compagnia, che cadrà il prossimo 15 luglio. La livrea, utilizzata in origine sugli aeromobili a partire dal 1947 e chiamata “Blue Skyway”, è stata scelta dai dipendenti di Continental Airlines per il nuovo aereo commemorativo.

Continental Airlines ha inviato il nuovo aeromobile presso i suoi tre hub in occasione dei festeggiamenti dell’anniversario con gli attuali dipendenti e con quelli che sono andati in pensione. L’aeromobile era visibile giovedì 25 giugno presso l’aeroporto Bush Intercontinental di Houston, mentre venerdì 26 giugno si trovava sull’aeroporto Newark Liberty a New York e all’aeroporto Hopkins di Cleveland.

“Sono orgoglioso di celebrare quest’emozionante ricorrenza con tutto il team di Continental, di cui fanno parte i nostri attuali 43 mila dipendenti e i molti ex collaboratori oggi in pensione che hanno aperto la strada alla storia di Continental e che hanno reso questo vettore quello che è oggi”, ha dichiarato Larry Kellner, chairman and chief executive officer della compagnia. “Non sono molti i settantacinquenni che credono che il loro futuro sarà più lungo ed emozionante del loro passato, eppure questo è esattamente quanto ci aspettiamo noi di Continental Airlines”.


UN MONUMENTO PER I FRATELLI RUSJAN

L’Enac ha concesso all'Associazione 4° Stormo di Gorizia il permesso di edificare entro il perimetro aeroportuale un monumento a ricordo del centenario dei fratelli Rusjan, che per primi volarono nel cielo di Gorizia.

Il manufatto, preparato su un bozzetto realizzato dei professori Jurj Smole, docente dell’Accademia Belle Arti di Lubiana, e Stefano Juf della Scuola Mosaico del Friuli di Spilimbergo, è in corso di realizzazione nell’aeroporto da parte degli studenti dell'Istituto a cura dell’Associazione Scultura 2001 di Gorizia, della quale fanno parte otto associazioni culturali del Quartiere Sant’Andrea.

Il monumento sarà inaugurato nel prossimo mese settembre nel corso di una cerimonia alla presenza di autorità civili e militari, della nipote dei Rusjan, la signora Grazia Rusjan, ed aperta a quanti vorranno ricordare questi pionieri del volo.

 


Virgin Atlantic ha firmato un ordine per 10 Airbus A330
La compagnia conta di avere maggiore efficienza e flessibilità con i nuovi velivoli

Virgin Atlantic Airways, compagnia aerea con base in Inghilterra, ha siglato un ordine fermo per l’acquisto di sei aeromobili a lungo raggio Airbus A330-300 e ulteriori 4 aeromobili in leasing da AerCap. Il rinnovo della flotta grazie ai nuovi A330 conferma l’impegno da parte della compagnia a sostituire gli aeromobili più vecchi e ad investire nella flotta più eco-efficiente del mondo.
    
Gli aeromobili A330 di Virgin Atlantic Airways, da 270 passeggeri, hanno una configurazione a tre classi, Upper, Premium Economy ed Economy Class, sono caratterizzati da una cabina ricca di innovazioni e prodotti di bordo rivoluzionari destinati a ogni passeggero. I nuovi aeromobili permetteranno alla compagnia di offrire servizi potenziati tra il Regno Unito, gli Stati Uniti e i Caraibi, sia per il traffico business che leisure.

Virgin Atlantic Airways (compagnia costituita nel 1984) è un operatore Airbus dal novembre 1993 grazie al primo A340-300. Ad oggi la compagnia opera una flotta di sei A340-300 e 19 aeromobili A340-600, oltre ad essere cliente Airbus con un ordine di sei Airbus A380.

 


LA GERMANIA SCEGLIE I CONTROLLORI DI VOLO ITALIANI
ENAV: “Alto riconoscimento internazionale del nostro personale”

Roma, 6 luglio - La Germania chiede Controllori del Traffico Aereo all’ENAV. In questo momento il service provider tedesco DFS sta provvedendo all’aggiornamento tecnologico dei propri Centri di Controllo d’Area (ACC) e pertanto richiede un supporto professionale molto qualificato per rafforzare la linea operativa durante il passaggio dal vecchio al nuovo sistema di controllo del traffico aereo.

Analogamente a quanto già fatto dall’ENAV negli ACC italiani (Brindisi, Milano, Padova e Roma) negli scorsi anni, sono infatti in via di ammodernamento i Centri tedeschi di Monaco, Karlsruhe, Langen e Bremen. In questa fase di transizione, la DFS ha dunque individuato nei Controllori italiani la competenza e la professionalità per garantire la regolarità dei propri servizi di assistenza al volo.

La missione dei primi 20 Controllori italiani sarà regolamentata con un apposito accordo tra ENAV e DFS in corso di definizione e prevederà una trasferta di tre anni. Gli italiani individuati sono tutti professionisti in possesso della più elevata specializzazione nell’ambito della gestione del traffico aereo (Acs Radar), formati all’Academy ENAV di Forlì, struttura all’avanguardia nella formazione e nell’aggiornamento professionale.

ENAV è stata, inoltre, già scelta (a seguito di una valutazione tra diversi provider europei) anche dal provider polacco PANSA per la specializzazione dei propri Controllori del Traffico Aereo. Nei giorni scorsi, anche Controllori di volo inglesi del provider NATS e francesi della DSNA sono stati presso l’ACC ENAV di Roma per uno stage di aggiornamento sui nuovi sistemi tecnico-operativi e sulle modalità di transizione dei vecchi sistemi alle nuove tecnologie con automazione operativa.

“Il fatto che sempre più spesso – ha dichiarato il gen. Bruno Nieddu, presidente ENAV- i provider europei scelgano ENAV per formare il proprio personale, organizzare workshop internazionali o, come nel caso di DFS, inserire i nostri controllori nei loro Centri di Controllo, dimostra concretamente il prestigio di cui l’Italia gode nell’Air Traffic Management internazionale per l’elevata professionalità del nostro personale in un settore così delicato e specialistica”.



Entra in servizio “Ludovico Ariosto”
Questo il nome del nuovo Airbus A320 della flotta di Alitalia

Roma, 6 luglio 2009 – Si chiama Ludovico Ariosto il sesto Airbus A320 di Alitalia, che sarà impiegato prevalentemente sulla rotta Fiumicino-Linate. Con l’arrivo di questo nuovo aereo prosegue il processo di rinnovamento della flotta di corto e medio raggio di Alitalia: oltre ai sei nuovi Airbus A320 già in servizio, altri otto A320 saranno consegnati entro quest’anno e, nel 2013, la Compagnia avrà in flotta 90 Airbus A320. Entro il 2013 è previsto anche l’ingresso di 14 nuovi aeromobili Airbus A330 per i collegamenti di lungo raggio. Oggi la flotta Alitalia è composta da 120 aerei per  il medio raggio, 18 per il lungo raggio e 16 regional.

Gli Airbus A320 in dotazione alla compagnia sono dotati di tecnologie e motori di ultima generazione che consentono una riduzione del rumore e un minore consumo di carburante, in linea con i più rigorosi standard internazionali. Per questa ragione sono contraddistinti dal logo verde “Environmentally Friendly” sulla fusoliera e sui motori. Infine gli Airbus

Gli Airbus A320 di Alitalia, infine, rappresentano, nell’ambito della loro classe, il top della gamma anche in termini di comfort e design. Tutte le 159 poltrone dei nuovi A320 sono rivestite in pelle, hanno caratteristiche ergonomiche che garantiscono la massima comodità e sono dotate di schermi LCD individuali che offrono un intrattenimento di bordo personalizzato.

 
di Riccardo Sardeni del 17/07/2009 ore 08:13:33, in Air News, linkato 1518 volte
 
In questo numero:
PRIMO AIRBUS A380 CON I COLORI DI AIR FRANCE
RYANAIR CHIEDE AI PASSEGGERI DI VOTARE PER “I VOLI IN PIEDI”
RYANAIR: 50 mila passeggeri vogliono volare in piedi
FINNAIR: il servizio medico di emergenza è stato esteso in tutto il mondo
LUFTHANSA ITALIA CELEBRA LA CAPITALE D'ITALIA, ROMA
ALITALIA E AEROPORTI DI ROMA FIRMANO ACCORDO-QUADRO



PRIMO AIRBUS A380 CON I COLORI DI AIR FRANCE

Roma, 9 luglio - Il primo Airbus A380 di Air France è stato dipinto, a
d Amburgo-Finkerwerder, con i colori della nuova livrea della compagnia. Questo aereo entrerà in servizio, a novembre 2009, sulla rotta Parigi Charles de Gaulle – New York JFK.

Air France sarà la prima compagnia aerea europea ad offrire ai propri clienti il comfort dell’Airbus A380 e sarà la prima al mondo a collegare l’Europa e gli Stati Uniti con il più grande aereo commerciale esistente.

A bordo dell’A380 vi saranno 3 cabine di viaggio per un totale di 538 passeggeri: sul ponte superiore 80 posti in classe Affaires (business) e 106 in classe Voyageur (economy), sul ponte principale 9 posti in classe Première (first) e 343 in classe Voyageur (economy).

Equipaggiato con quattro motori GP7200 concepiti appositamente da Engine Alliance, l’Airbus A380 di Air France trasporterà 538
passeggeri su una distanza massima di 13.000 km. Nel panorama degli aeromobili di nuova generazione, l’A380 è tra quelli che consumano meno carburante per passeggero.

“Le prestazioni dell’A380, particolarmente adatte al contesto economico attuale, permetteranno ad Air France di offrire ai propri clienti una qualità del servizio ancora migliore e di limitare, al tempo stesso, i costi. Inoltre questo aereomobile è perfettamente in linea con l’impegno e la volontà di Air France di ridurre l’emissioni di anidride carbonica. Siamo impazienti di accogliere l’A380 nella nostra flotta”, ha dichiarato Pierre-Henri Gourgeon, Direttore Generale di Air France.

Air France ha ordinato 12 Airbus A380, di cui 4 entreranno in servizio tra l’inverno 2009 e la primavera 2010.



RYANAIR CHIEDE AI PASSEGGERI DI VOTARE PER “I VOLI IN PIEDI”

La compagnia ha lanciato un sondaggio online per chiedere se i passeggeri vorrebbero “stare in piedi” sui voli a corto raggio se ciò consentisse loro di viaggiare GRATIS o pagare il 50% in meno rispetto ai passeggeri seduti. Ryanair sta valutando le richieste dei passeggeri per i suoi “posti verticali” che permetteranno ai passeggeri di viaggiare - gratuitamente - in una posizione eretta sicura sui voli a corto raggio di un’ora circa.
   
Il sondaggio, che è disponibile su ryanair.com fino alla mezzanotte di lunedì 13 luglio, chiede ai passeggeri:

1.    Se la tua tariffa fosse gratuita staresti in piedi su un volo di un’ora?

2.    Se la tariffa fosse la metà di quella dei passeggeri seduti staresti in piedi su un volo di un’ora?

3.    Pensi che i passeggeri dovrebbero avere la possibilità di stare in piedi sui voli a corto raggio come accade comunemente sui treni, sugli autobus e sulla metropolitana?


“Ryanair trasporta più passeggeri internazionali di qualsiasi altra compagnia aerea. I pendolari di treno, autobus e metropolitana stanno spesso in piedi per ore ogni giorno pagando la stessa tariffa di chi si siede – ha detto Stephen McNamara di Ryanair. “I passeggeri di Ryanair che vogliono stare in piedi sui nostri voli di un’ora dovrebbero volare gratis. Ryanair sta chiedendo ai passeggeri di partecipare al nostro sondaggio online che valuterà le richieste dei passeggeri per i voli gratuiti nella nostra cabina con “posti verticali.”



RYANAIR: 50 mila passeggeri vogliono volare in piedi

50.000 passeggeri hanno votato fin’ora il sondaggio sui “posti in piedi gratis”. Il voto è stato esteso fino alla mezzanotte di martedì 21 luglio

Si è trattato senza dubbio di una standing ovation tanto che Ryanair, “la compagnia aerea preferita al mondo”, ha esteso il suo sondaggio online sui “posti in piedi gratis” fino a martedì 21 luglio dopo aver raggiunto quota 50.000 voti in solo 5 giorni. Il vettore si augura ora “che più di 100.000 passeggeri votino per scoprire se viaggerebbero in piedi sui voli a corto raggio o di un’ora circa se ciò consentisse loro di volare gratis”. 


Il sondaggio chiede ai passeggeri di rispondere a tre domande ovvero se il passeggero, viaggiando gratis, è disposto a stare in piedi su un volo di un’ora oppure, se la tariffa fosse la metà di quella dei passeggeri seduti, è disposto a starei in piedi su un volo di un’ora ed infine se ritiene che i passeggeri dovrebbero avere la possibilità di stare in piedi sui voli a corto raggio come accade comunemente per i treni, autobus e metropolitana.

“Decine di migliaia di passeggeri Ryanair stanno votando, e con 50.000 voti in soli 5 giorni abbiamo esteso il sondaggio fino alla mezzanotte di martedì (21 luglio) nella speranza che più di 100.000 passeggeri ci facciano sapere se starebbero in piedi sui voli se ciò consentisse loro di viaggiare gratis – ha detto Stephen McNamara di Ryanair. “I passeggeri possono farci sapere cosa pensano sullo “stare in piedi a bordo” sui voli di un’ora collegandosi a  
http://www.ryanair.com prima della mezzanotte di martedì.”



Finnair: il servizio medico di emergenza è stato esteso in tutto il mondo

La copertura del servizio medico attivo 24 ore su 24 rivolto ai casi d’indisposizione a bordo dei voli Finnair è stata estesa a tutti i voli della compagnia, interni ed europei.

Sui voli leisure di Finnair e sul network a lungo raggio, il servizio è fornito dalla compagnia americana MedAire. Ora, è stato raggiunto un accordo con il Gruppo EMA Oy per la fornitura di un servizio simile per il traffico europeo e interno di Finnair.

Con l’aiuto di centri medici di emergenza, ora gli aerei di Finnair dispongono di un’assistenza garantita da esperti disponibili 24 ore al giorno per tutti i casi di malattia che possano verificarsi sui voli.

Su tutti i voli Finnair c’è una borsa di medicinali che contiene le medicine più importanti di primo soccorso. Gli aerei Finnair a lungo raggio hanno anche defibrillatori a bordo – dispositivi progettati per trasmettere uno shock elettrico al cuore – che sono un aiuto effettivo per la correzione di fibrillazioni ventricolari improvvise, che possono portare alla morte se non curate tempestivamente.


Finnair, inoltre, ha istituito un servizio Medadesk per coordinare le attività per quei  passeggeri che viaggiano sui voli Finnair il cui stato di salute richiede esami preliminari prima del volo o servizi speciali durante il volo. I passeggeri possono contattare Medadesk anche attraverso le loro agenzie di viaggio o tramite il servizio vendite di Finnair.

Molte informazioni mediche riguardanti i voli sono state raccolte per i passeggeri sul sito di Finnair alla pagina www.finnair.com > Travel info > Medical page.


MedAire (www.medaire.com) è una compagnia americana di servizi per la salute i cui esperti sono responsabili della gestione di circa 4.000 emergenze mediche al mese. Il Gruppo EMA Oy (www.ema.fi) è la principale organizzazione esperta finlandese specializzata nella cura medica non-ospedaliera. Le linee business della compagnia sono i servizi medici per i viaggiatori (monitoraggio del paziente, trasferimenti del paziente e servizi di drenaggio medico), servizio di ambulanze a terra, educazione e ricerca.



Lufthansa Italia celebra la capitale d’Italia, Roma

All’aeroporto di Fiumicino si celebra il battesimo del sesto aeromobile del vettore

Dopo "Milano", "Varese", "Bologna", "Genova” e “Torino è stato battezzato oggi con il nome di "Roma" il sesto Airbus A319 di Lufthansa Italia; la cerimonia si è svolta mercoledì 15 luglio all’aeroporto Leonardo da Vinci. Dagli anni ’60 Lufthansa battezza i propri aerei con nomi di città o regioni. Con Lufthansa Italia si vuole dare continuità a questa tradizione attribuendo nomi di città italiane agli aeromobili della flotta di Lufthansa Italia e la Capitale Roma non poteva certo mancare.

Il sesto Airbus A319 battezzato con il nome di ‘Roma’ celebrerà la città eterna nei cieli d’Italia e d’Europa collegando Milano alla Capitale, a Napoli e a Bari, oltre alle otto destinazioni europee di Parigi, Barcellona, Madrid, Bruxelles, Budapest, Bucarest, Londra e Lisbona.

 “Tre mesi or sono abbiamo inaugurato la nuova rotta Roma-Milano come nostro primo volo nazionale in Italia; oggi, siamo qui a Roma per battezzare il sesto Airbus A319 della flotta Lufthansa Italia. Un segnale positivo che si riflette negli ottimi risultati conseguiti dalla compagnia. Siamo lieti di registrare uno sviluppo crescente della richiesta dei voli nazionali, che per noi hanno una specifica importanza. Sui collegamenti internazionali e non, Lufthansa Italia offre fino a 22 mila posti alla settimana” - dichiara Karl Ulrich Garnadt, Member of the Lufthansa German Airlines Board -  “La risposta e i feedback da parte dei clienti sono estremamente positivi e siamo fiduciosi che l’andamento favorevole della compagnia continui nel tempo”.

"Siamo molto orgogliosi di essere qui oggi in occasione del battesimo del sesto aereo della flotta Lufthansa Italia", ha affermato Heike Birlenbach, Vice President Division Milano, Lufthansa Italia. "Questa cerimonia conferma che l'Italia è il nostro mercato di riferimento. Siamo molto soddisfatti in questi primi mesi del responso positivo del mercato italiano che ha dimostrato quanto apprezzi l’offerta di Lufthansa Italia, in particolare il servizio a bordo sia in Economy sia in Business Class. Forti di questa evidenza continua il processo di “italianizzazione” del nuovo vettore; sono, infatti, in atto le selezione per 200 nuovi posti di lavoro come  piloti, equipaggio e personale amministrativo con base a Malpensa, mentre è già avvenuta la registrazione del vettore come Lufthansa Italia S.p.A. Si tratta dell’unico caso in cui Lufthansa fonda una compagnia aerea all’estero funzionante con la certificazione di operatività di un altro Paese” ha aggiunto Heike Birlenbach.

“Lufthansa è uno dei maggiori clienti di Fiumicino in quanto rappresenta, per passeggeri trasportati, la terza compagnia dello scalo – dichiara Emanuele Ludovisi, Deputy CEO Aeroporti di Roma S.p.a - Lufthansa è stato peraltro il primo vettore straniero ad operare in Italia nel 1998, a testimonianza dell’attenzione con cui la compagnia ha sempre seguito il mercato italiano. Un ruolo da protagonista che sarà certamente confermato anche nel futuro, quando Fiumicino amplierà la sua capacità per seguire le straordinarie potenzialità del suo mercato di riferimento”.

Entro fine anno, Lufthansa Italia si aspetta di ricevere da parte dell’Autorità Aeronautica Italiana il rilascio definitivo dell’Air Operator’s Certificate (AOC), la certificazione che attesta la rispondenza dell’organizzazione alle normative tecnico operative previste per le operazioni di trasporto aereo commerciali italiane.



Alitalia e Aeroporti di Roma firmano accordo - quadro

Nuova configurazione dei terminal all’Aeroporto di Fiumicino, dal 30 ottobre operativo il terminal dedicato ad Alitalia e ai partner di SkyTeam.

Fabrizio Palenzona, Presidente di Aeroporti di Roma, e Rocco Sabelli, Amministratore Delegato di Alitalia, hanno firmato mercoledì 15 luglio l’accordo che prevede una nuova configurazione dei terminal dell’Aeroporto di Roma Fiumicino e una serie di interventi strutturali tesi al miglioramento dell’operatività sullo scalo. La partnership fra la principale compagnia aerea del Paese e il più importante aeroporto italiano nasce dalla necessità di Alitalia “di implementare un trend di crescita” coerente col proprio ruolo di vettore di riferimento dello scalo romano.

L’accordo prevede una serie di importanti step organizzativi per il miglioramento della qualità dei servizi. Uno dei più importanti è quello di dedicare - entro il 30 ottobre di quest’anno - un terminal (il Terminal A già esistente) “a servizio unico delle esigenze di Alitalia e dei partner dell’alleanza Sky Team”.  Il terminal dedicato consentirà ad ADR di riconfigurare e specializzare sia i terminal esistenti, sia quelli in costruzione (il nuovo Molo C) che quelli in progettazione (il nuovo Terminal A nella zona est dell’aeroporto). L’impegno - nel lungo termine – è di mettere al servizio delle esigenze della compagnia i primi tre moli della zona est e le relative infrastrutture di imbarco.

Per quanto riguarda i servizi al passeggero, l’accordo prevede alcune importanti innovazioni. ADR realizzerà un nuovo BHS (il sistema di trasporto dei bagagli in partenza) che andrà ad affiancarsi a quelli già esistenti. Ciò consentirà una più agevole gestione dei bagagli sia originanti che in transito. Sempre per quanto riguarda i bagagli saranno implementati nuovi sistemi tecnologici di tracciatura, come il sistema RFID con microchip che segue il bagaglio fin dentro la stiva dell’aeromobile attraverso un sistema di antenne wi-fi.

Per quanto riguarda il coordinamento delle attività aeroportuali, si utilizzerà il cosiddetto Collaborative Decision Making, cioè un coordinamento integrato fra tutti gli operatori e le compagnie operanti a Fiumicino. Infine, l’accordo impegna le parti a ridurre il cosiddetto Minimum connecting time, cioè i tempi di transito di bagagli e passeggeri fra un volo e l’altro.

Infine, l’intesa prevede l’individuazione di interventi infrastrutturali per soddisfare le esigenze logistiche degli uffici di Alitalia che troveranno collocazione nel perimetro dello scalo.




LA SAB CELEBRA I 100 ANNI DEL NOBEL A MARCONI

Nel centenario dell’attribuzione del Premio Nobel per la Fisica a Guglielmo Marconi, torna a brillare all’Aeroporto di Bologna la statua in bronzo che dai primi anni ’80 raffigura lo scienziato bolognese.

Realizzata dallo scultore Marco Marchesini e donata alla società di gestione dal Lions Club Bologna Valle del Reno, dopo gli spostamenti degli ultimi anni dovuti ad esigenze operative e di riorganizzazione degli spazi, la statua è stata ora collocata in una zona di grande passaggio e visibilità: l’area circolare all’ingresso della Marconi Business Lounge.

A coronamento della scultura è stata inoltre allestita una piccola mostra temporanea, (visitabile fino a tutto dicembre 2009), realizzata in collaborazione con la Fondazione Marconi, che attraverso foto d’epoca e testi racconta del forte legame esistente tra Marconi e la città di Bologna e tra Marconi e il mondo aeroportuale. Allo scienziato, inventore del sistema di trasmissione dati senza fili – oggi meglio conosciuto come wireless – sono dedicati tre pannelli che descrivono le scoperte del giovane bolognese a Villa Griffone, i primi successi a livello internazionale e il “destino di un nome” ovvero le motivazioni dell'intitolazione dello scalo cittadino a Guglielmo Marconi.

La nuova collocazione e la mostra sono state presentate ufficialmente mercoledì 15 luglio dalla presidente dell’Aeroporto di Bologna Giuseppina Gualtieri e dal presidente della Camera di Commercio di Bologna Bruno Filetti, che nell’occasione hanno premiato con una targa-ricordo il prof. ing. Ernesto Stagni, già presidente della Camera di Commercio e dell’Aeroporto, la cui passione e visione strategica è stata fondamentale per lo sviluppo dell’Aeroporto di Bologna e a cui si deve l’intitolazione dello scalo a Gugliemo Marconi. Ha partecipato all’incontro il presidente della Fondazione Marconi Gabriele Falciasecca.
 
di Riccardo Sardeni del 27/07/2009 ore 07:56:55, in Air News, linkato 731 volte
 
In questo numero:
WIND JET – WINTER NEWS
ALITALIA AMPLIA L'OFFERTA INTERNAZIONALE E INTERCONTINENTALE
IBAR: Il decreto anticrisi danneggia il trasporto aereo in italia




WIND JET – WINTER NEWS

Per la stagione invernale il vettore siciliano, oltre alla riconferma di tutti i voli domestici e degli ormai storici collegamenti per Parigi (da Catania e Palermo) e Mosca e Bucarest da Forlì, fa sapere che saranno riconfermati i seguenti collegamenti, operati in coincidenza con Catania e Palermo:

FORLI’ – CAGLIARI: 4 frequenze settimanali
FORLI’ – LONDRA: 2 frequenze settimanali
FORLI’– BERLINO: 2 frequenze settimanali
FORLI’ – PRAGA: 2 frequenze settimanali
FORLI’ – PARIGI:  2 frequenze settimanali


Novità anche per quanto riguarda la flotta attualmente composta da 12 Airbus (7 A320 e 5 A319). Il piano di sviluppo 2010-2015 prevede il progressivo incremento sino a 19 macchine.

Dal mese di Settembre sarà operativo Wind Jet Platinum Line prodotto creato per una clientela esclusiva ed esigente che ha bisogno di realizzare veloci spostamenti secondo le proprie specifiche esigenze di orario e destinazione. L’aereo utilizzato è del tipo P180 Avanti  (prodotto di punta di Piaggio Aero Industries), dotato di un allestimento particolarmente curato che permette il trasporto massimo di 7 passeggeri.



Alitalia amplia l’offerta internazionale e intercontinentale

Il vettore di bandiera amplia la propria offerta commerciale e arricchisce il suo network internazionale e intercontinentale con 13 nuove destinazioni in codeshare con Air France/KLM:

                                                                                                                                                                             

• Honk Kong, Singapore, Montreal (a partire da agosto), Dakar, Abidjan, Lisbona e Norimberga (via Parigi);
• Dubai e Berlino (via Parigi o Amsterdam);
• Stoccarda (via Parigi o Lione);
• Bahrein, Abu Dhabi e Città del Capo (via Amsterdam a partire da agosto).

Alitalia e Air France/KLM hanno inoltre aumentato il numero di voli in codeshare via Parigi e via Lione:

• Brest, Clermont-Ferrand, Nantes, Pau (Pirenei), Rennes, Strasburgo e Tolosa possono oggi essere raggiunte anche via Parigi, oltre che via Lione.
• Amburgo, Birmingham e Montpellier possono essere raggiunte anche via Lione, oltre che via Parigi.

Il vettore serve oggi direttamente 24 destinazioni nazionali, 34 internazionali e 12 intercontinentali e ha accordi con 27 compagnie aeree per servire in codeshare oltre 200 destinazioni nel mondo (di cui oltre 70 sono quelle effettuate in collaborazione con Air France/KLM).

Grazie ai nuovi collegamenti in codeshare non solo si rafforza l’offerta della compagnia per i passeggeri in partenza dal Paese ma viene anche favorito l’incremento di flussi turistici internazionali verso l’Italia.

L’accordo rappresenta un ulteriore progresso della partnership strategica tra Alitalia e Air France/KLM che, oltre ad offrire rilevanti opportunità di sviluppo per Alitalia, rappresenta un fattore di crescita dell’infrastruttura del trasporto aereo del Paese, con particolare riferimento ai collegamenti internazionali e intercontinentali.

L’implementazione della partnership tra Alitalia e Air France/KLM, nel quadro dell’alleanza SkyTeam, genera sinergie operative e vantaggi per i passeggeri:

• aumento delle frequenze sulle rotte Italia-Francia e Italia-Olanda;
• offerta di tariffe combinabili, ovvero di biglietti che consentono di utilizzare al meglio le combinazioni possibili dei network di Alitalia e di Air France/KLM;
• ampliamento del numero delle destinazioni in codeshare;
• maggiori possibilità di guadagnare e spendere miglia sui network delle tre compagnie e degli altri
partner Sky Team;
• sviluppo dei servizi di bordo e a terra sia in Italia che all’estero.



Ibar: Il decreto anticrisi danneggia il trasporto aereo in italia

L’Italian Board Airline Representatives contesta il progetto del governo di determinare le tariffe aeroportuali a Roma e a Milano al di fuori delle regole fissate per tutti gli scali nazionali.

L’art. 34 bis del disegno di legge di conversione del decreto ”anticrisi” prevede infatti per gli aeroporti con più di 10 milioni di passeggeri annui una deroga alle norme e procedure vigenti per determinare le loro tariffe.

Le procedure vigenti, emanate dal CIPE nel 2007, prevedono un sistema di calcolo per incentivare l’efficienza, evitare sprechi e nel contempo dare un’adeguata remunerazione al capitale investito per consentire lo sviluppo degli scali, che sono, occorre ricordare, monopoli naturali.

Non ha senso derogare da regole così logiche per favorire un sistema più discrezionale, sostiene IBAR; la delibera CIPE, pur perfezionabile in alcuni dettagli ha avvicinato l’Italia all’Europa; ora si vuole tornare indietro.  

IBAR si domanda come potrà l’ENAC regolamentare la materia senza applicare la delibera CIPE, senza cadere in trappole di discrezionalità che creerebbero confusione e incertezza per tutti.

Peraltro, la recente direttiva dell’Unione Europea impone che le tariffe aeroportuali debbano essere regolamentate in modo autonomo e trasparente, in consultazione con le compagnie aeree.

Il provvedimento per aumentare le tariffe dei più grandi aeroporti d’Italia arriva contestualmente con l’esortazione dell’AEA, l’associazione che raggruppa le principali compagnie aeree europee a non aumentare le tariffe aeroportuali proprio quando le compagnie aeree stanno affrontando uno dei periodi più difficili della storia del trasporto aereo.

“Le compagnie aeree non aumentavano le tariffe quando investivano; è evidente che la crescita delle attività deve sostenere gli investimenti.  Se gli aeroporti hanno buoni piani, non dovrebbero avere difficoltà nell’attrarre investitori” ha detto Ulrich Schulte-Strathaus, Segretario Generale dell’AEA; “Un buon piano strategico dovrebbe portare ad un aumento del traffico che comporti tariffe più basse, non più alte”.

IBAR auspica che il parlamento respinga l’articolo 34bis e scelga di difendere l’interesse collettivo invece di cedere alle istanze di ADR e SEA.


IBAR unisce 78 compagnie aeree di linea, italiane e straniere presenti in Italia. Tutela gli interessi collettivi delle compagnie aeree.  Promuove il costruttivo dialogo con le istituzioni e informa il pubblico del mondo del trasporto aereo. Promuove tutte le iniziative nazionali e locali per migliorare la qualità, l’efficienza e la convenienza del trasporto aereo e per ridurre il suo impatto ambientale.

 
di Ricardo Baldassarre del 11/08/2009 ore 23:54:15, in Air News, linkato 906 volte
 
In questo numero:

A380: AIR FRANCE METTE ALL’ASTA I VOLI INAUGURALI A FAVORE DELL’INFANZIA IN DIFFICOLTÀ
SEA: NEL WEEK END OLTRE 300 MILA PASSEGGERI IN TRANSITO ED ESTATE PIU’ FRESCA A LINATE E MALPENSA
CONSEGNATO IL MILLESIMO AIRBUS DELLA FAMIGLIA A330/A340
LAMEZIA TERME: RYANAIR RIDUCE LA SUA PRESENZA “NELL’INCOMPETENTE AEROPORTO DI LAMEZIA” PER IL PROSSIMO INVERNO E RISPOSTA “RYANAIR RISPETTI LE REGOLE DELLA SICUREZZA E NON USI PRETESTI”
LA COMMISSIONE EUROPEA DÀ IL VIA LIBERA A LUFTHANSA PER L’ACQUISTO DI AUSTRIAN AIRLINES


A380: AIR FRANCE METTE ALL’ASTA I VOLI INAUGURALI A FAVORE DELL’INFANZIA IN DIFFICOLTÀ
20 e 21 novembre 2009: voli inaugurali Parigi-New York e ritorno a favore dell’infanzia in difficoltà. Aperte le prenotazioni per gli altri voli operati con Airbus A380

Roissy, 3 agosto – Air France ha scelto di mettere all’asta 380 poltrone, in ognuno dei propri voli inaugurali dell’Airbus A380, che collegheranno Parigi a New York il prossimo 20 novembre e New York a Parigi il prossimo 21 novembre 2009. La vendita all’asta, le cui modalità saranno comunicate in seguito, avrà luogo il prossimo ottobre su internet e sarà disponibile in tutti i paesi. I vincitori dell’asta viaggeranno per una tratta sul volo inaugurale dell’A380 ed al ritorno su uno degli altri voli in programma. Le partenze dei voli inaugurali avverranno unicamente da Parigi e da New York. I proventi dell’asta saranno devoluti a tre dei progetti umanitari dalla Fondation Air France per l’Infanzia in difficoltà:

•    in Francia (Marsiglia) : «Association Arts et Développement», atelier di pittura di strada all’interno dei quartieri,
•    in Sud Africa (Johannesburg / Soweto, Alexandra e Witbank) : «Association François-Xavier Bagnoud», programma extra scolastico rivolto agli orfani dell’AIDS,
•    in India (Nuova Delhi) : «Association Plan France», progetto che ha come obiettivo il miglioramento delle condizioni di vita dei bambini costretti al lavoro minorile.

«A partire dal 1992 la Fondation Air France ha sostenuto oltre 580 progetti in 67 paesi per consentire all’infanzia sofferente ed in grave difficoltà di poter accedere allo studio e all’istruzione, senza dimenticare lo svago. Ci è sembrato importante che il primo volo di un Airbus A380 di Air France non fosse solo il festeggiamento di un aereo innovativo al servizio dei clienti, ma anche il simbolo di azioni di solidarietà», precisa Pierre-Henri Gourgeon, Direttore generale di Air France.

Aperte le prenotazioni per i voli operati in Airbus A380
I primi voli commerciali Parigi – New York in Airbus A380 inizieranno ad operare il 23 novembre 2009 ed è possibile prenotare i posti fin d’ora. Air France, primo vettore europeo ad offrire ai propri clienti il comfort dell’Airbus A380, sarà la prima compagnia aerea al mondo a proporre collegamenti transatlantici tra Europa e Nord America con il gigante dei cieli. L'A380 volerà nei mesi successivi verso ulteriori destinazioni e collegherà Parigi a Dubai, Parigi a Johannesburg e Parigi a Tokyo.


COMUNICATO STAMPA SEA: NEL WEEK END OLTRE 300 MILA PASSEGGERI IN TRANSITO ED ESTATE PIU’ FRESCA A LINATE E MALPENSA CON I NEBULIZZATORI (10° GRADI IN MENO PERCEPITI)
Milano, 31 luglio 2009 - Saranno oltre 300 mila i passeggeri che da oggi, venerdì 31 luglio 2009, a domenica 2 agosto 2009 transiteranno negli aeroporti milanesi in questo primo week end d’agosto per le loro vacanze estive.

Il maggior afflusso sarà raggiunto domenica 2 agosto quando nel sistema aeroportuale milanese transiteranno complessivamente 102.000 passeggeri si cui 72.000 a Malpensa.  Per Linate, invece, il picco di passeggeri è previsto per oggi, con oltre 33.000 viaggiatori. La giornata con il numero più alto di decolli e atterraggi sarà il 31 luglio con 895  movimenti.

Il flusso costante dei viaggiatori in partenza si avrà fino alla prima metà di agosto quando, invece, inizierà il contro esodo. 

Le mete più richieste rimangono il Mar Rosso, le Isole Baleari e le Canarie e la Grecia. In questi giorni tutto esaurito anche sui voli a lungo raggio con destinazione Brasile, Stati Uniti, Bangkok  e Dubai. Intramontabili le più belle capitali europee come Parigi, Londra, Vienna, Lisbona, Praga e Madrid. Gettonate, come sempre, le città del Sud Italia in particolare i collegamenti per Bari, Catania, Napoli, Palermo, Reggio Calabria e della Sardegna con Olbia e Cagliari.

Ci sarà anche una piacevole novità, per i passeggeri in partenza dagli scali milanesi. Malpensa e Linate sono infatti i primi aeroporti in Europa a dotarsi di nebulizzatori contro il caldo; Sea ha infatti installato nei due scali 15 diffusori d’acqua nebulizzata. I nebulizzatori sono stati sistemati in zone differenti fra i due scali, per venire incontro alle differenti esigenze dei passeggeri. A Linate sono stati collocati 9 nebulizzatori all’esterno della zona d’imbarco in prossimità del passaggio tra il terminal e gli autobus navetta per gli aerei, mentre a Malpensa sono stati installati 6 nebulizzatori presso la banchina del Malpensa Shuttle e in corrispondenza dell’uscita per gli autobus di linea. Il funzionamento di questi diffusori avviene spingendo l’acqua a una pressione pari a 100 atmosfere verso l’alto e fatta passare attraverso degli augelli in ceramica per un’immediata vaporizzazione. Grazie al vapore e al riciclo dell’aria la temperatura percepita si abbatte di circa 10 gradi rendendo così il transito negli scali meneghini decisamente più piacevole.


CONSEGNATO IL MILLESIMO AIRBUS DELLA FAMIGLIA A330/A340
Un nuovo A330-300 per Thai Airways International

Airbus ha consegnato giovedì 30 luglio il millesimo aeromobile della famiglia A330/A340. L’aeromobile, un A330-300, è stato consegnato a Thai Airways International (THAI) nel corso di una cerimonia speciale a Tolosa. A riceverlo una delegazione dalla Tailandia guidata dall’Air Chief Marshal Narongsak Sangapong, Presidente ad interim di THAI, e alcuni rappresentanti delle aziende produttrici dei motori e i più importanti fornitori, oltre a circa un centinaio di dipendenti che lavorano attualmente al programma.

Con la consegna di oggi salgono a 25 gli aeromobili in servizio nella flotta di THAI della Famiglia di A330/A340, che comprende 15 aeromobili A330-300, 4 Airbus A340-500 e 6 aeromobili A340-600. Sui voli domestici la compagnia opera inoltre con una flotta di 17 aeromobili A300-600R.

Dalla consegna del primo aeromobile nel 1993, la Famiglia degli A330/A340 è diventata uno dei programmi di maggior successo per il mercato dei wide body di media capacità, con 1.406 ordini da 103 clienti provenienti da tutto il mondo. Oltre 100 operatori in tutto il mondo utilizzano attualmente gli aeromobili A330/A340 e l’intera flotta mondiale ha registrato oltre 27 milioni di ore di volo per un totale di circa 5 milioni di voli.

La Famiglia degli A330/A340 comprende il bimotore A330 per il medio e lungo raggio e il quadrimotore A340 per il lunghissimo raggio. Una nuova versione di A330 per il trasporto merci è attualmente in fase di sviluppo ed entrerà in servizio nel 2010.


RYANAIR RIDUCE LA SUA PRESENZA “NELL’INCOMPETENTE AEROPORTO DI LAMEZIA” PER IL PROSSIMO INVERNO

La compagnia ha oggi confermato (venerdì 31 luglio) che, a causa del mancato rispetto degli standard di puntualità richiesti per operare come aeroporto Ryanair da parte dell’aeroporto di Lamezia, a partire dal 30 settembre cancellerà la rotta da Londra Stansted (5 frequenze a settimana) e ridurrà la frequenza della rotta per Pisa (da quotidiano a quattro frequenze a settimana). Ryanair conferma che la direzione dell’aeroporto di Lamezia ha ignorato i ripetuti avvisi nei quali si comunicava che il loro scarso servizio avrebbe ridotto l’operatività di Ryanair all’aeroporto.

Michael Cawley di Ryanair ha detto: “Ryanair offre le tariffe più basse garantite d’Europa e la miglior puntualità, il minor numero di cancellazioni e di bagagli persi in Europa. Non possiamo permettere che la direzione dell’aeroporto di Lamezia comprometta questi standard e la loro incapacita’ nel migliorare la scarsa performance ci ha obbligato a ridurre in modo significativo il nostro operativo per quest’inverno. Se la puntualità non migliora possiamo dover considerare di lasciare del tutto l’aeroporto. La direzione dell’aeroporto di Lamezia ha ignorato le nostre richieste di migliorare lo standard di puntualità, che lo allineerebbe alle altre destinazioni Ryanair in Italia. Quando e se la direzione di Lamezia dimostrerà che può offrire i servizi che Ryanair si aspetta a favore dei nostri passeggeri, considereremo la sua inclusione nei programmi futuri”

“RYANAIR RISPETTI LE REGOLE DELLA SICUREZZA E NON USI PRETESTI”
Sacal reagisce all’ipotesi di riduzione dei voli su Lamezia per supposto “mancato rispetto degli standard di puntualità”.

Lamezia Terme, 3 agosto – La società che gestisce lo scalo di Lamezia Terme non accetta le critiche della Ryanar e le rispedisce la mittente chiedendo al vettore di “rivedere e rettificare con urgenza l’informazione apparsa sul sito, i cui termini reali non sono corretti”. Sotto il comunicato stampa di risposta diffuso dalla Sacal.

“Risulta dubbia e ancorché strumentale la notizia apparsa sul sito Ryanair con la quale la Compagnia irlandese manifesta l’intenzione di ridurre la sua presenza sull’Aeroporto di Lamezia Terme (cancellando di fatto la rotta Lamezia-Londra a partire dalla prossima stagione autunnale e diminuendo contemporaneamente le frequenze dei voli per Pisa): “a causa del mancato rispetto degli standard di puntualità da parte della Società di gestione dello scalo lametino” – come dichiara la Compagnia.

La direzione di Sacal, chiamata in causa (mentre il presidente Ripepe ha inviato al vettore una “pesante” lettera di risposta), respinge le dichiarazioni della Compagnia irlandese, evidenziando la contestuale necessità di “provvedere in tutti i modi a tutelare l’immagine della Società”. E ricorda, per contro, le numerose, continue attestazioni di efficienza dei servizi dello scalo, giunte invece (e non stranamente…) da parte delle Compagnie aeree qui attive, anche quelle internazionali, che senza volerle citare una per una, già contraddirebbero e smentirebbero nei fatti questa “trovata” di Ryanair.  

Appaiono infatti incomprensibili le affermazioni a firma Micheal Cawley, che contestano a Sacal di aver “ignorato le richieste di migliorare lo standard di qualità”. Richieste che sono state rivolte da Ryanair, e nello specifico, dal suo base-manager Italia, Enrico Malato, alla direzione Enac dello scalo lametino, solo dopo che Sacal ha ampiamente motivato l’impossibilità di potervi provvedere autonomamente nel rispetto delle norme sulla sicurezza. E non, come invece si lascia intendere nel comunicato, “speciosamente“ e in malafede, inoltrate alla sola direzione dell’aeroporto in quanto Società di gestione.

“Lungi dall’essere veritiere - spiega a proposito il presidente di Sacal, Eugenio Ripepe - queste dichiarazioni sembrano invece decisamente mirare a sottrarsi agli obblighi contrattualmente assunti da Ryanair con Sacal, e cercare di costruire un alibi per giustificare intanto le numerose e unilaterali cancellazioni attuate sui voli invernali della passata stagione. Come si ricorderà, infatti, lo scorso anno la Compagnia low cost ha soppresso una serie di voli che poi ha ripristinato con l’avvio della stagione estiva. Tra l’altro, pur di ‘salvare’ l’importante e fattivo rapporto commerciale, Sacal si è accollata ulteriori oneri. Cosa che certo non potrà ripetersi, essendo la Società invece orientata, con l’assoluta correttezza che la contraddistingue, a pretendere altrettanta correttezza dal vettore, senza possibilità di ‘varianti’, e nel caso, a far ‘pesare’ fino in fondo tutte le voci contrattuali e le relative penali per acclarate inadempienze”.

“Se le affermazioni e le motivazioni di Ryanair fossero state reali e concrete - prosegue il presidente  - la stessa avrebbe dovuto cancellare tutti i voli da\per Lamezia: mentre il comunicato stampa diramato sul sito non fa riferimento a quelli per Bergamo, Bologna e Düsseldorf, che proseguono, e in alcuni casi sembrano destinati ad aumentare. Ryanair a dire il vero non è nuova a quella politica di marketing che si definisce tecnicamente ‘aggressiva’, che possiamo capire e pure comprendere, che prevede il disinvolto utilizzo di ‘boutades’, di provocazioni, di operazioni d’ingegneria mediatica e di fantasia, e sovente anche di comportamenti poco corretti, per non dire sleali. Ciò, soprattutto all’affacciarsi delle nuove ‘stagioni’ come ora, quando si deve pensare a definire il prossimo network invernale”.

“Per cercare di offrire quello di cui il vettore irlandese fa vanto, cioè: ‘la miglior puntualità, il minor numero di cancellazioni e di bagagli persi in Europa’ - aggiunge Ripepe -  il vettore stesso non esiterebbe a mettere a repentaglio la piena sicurezza dei passeggeri, con iniziative improvvise, non ratificate, non valutate fino in fondo. In queste sue ultime, nuove, assurde pretese, Ryanair chiederebbe a Sacal, incredibile!.., di ridurre i tempi di assistenza potendo effettuare il rifornimento di carburante con i passeggeri a bordo, e poi  imbarcando i passeggeri senza l’ausilio della navetta: cioè attraversando il piazzale a piedi. In ciò, violando, come comprensibile a tutti, precise norme di sicurezza e comportamentali. A tali norme, imposte non da Sacal, ma dall’Ente Nazionale dell’Aviazione Civile, cioè l’Enac, che tutelano la sicurezza dei viaggiatori, Sacal non può e non vuole derogare. Può e vuole invece legittimamente rivendicare che le regole (o le deroghe) siano uniformi, valide dappertutto. E che se valgono per lo scalo di Lamezia, valgano per ogni dove. E viceversa, che regole (o deroghe) che valgono per altri scali italiani, valgano allo stesso modo per Lamezia. Sacal chiede all’Enac e a tutti i soggetti istituzionalmente responsabili, di valutare comunque al meglio la problematica in questione, e nel caso, di fare ‘scudo’ contro improvvisazioni, pretese impossibili, liberalità e ‘fughe in avanti’ che magari aumentano repentinamente il business, ma che per questo non possono penalizzare o la sicurezza dei voli stessi. A Ryanair abbiamo chiesto intanto di rivedere e rettificare con urgenza l’informazione apparsa sul sito, i cui termini reali non sono corretti e che appare lesiva dell’immagine di Sacal, attestato che Sacal non ha ignorato nessun avviso o sollecitazione, e che il servizio di assistenza al vettore non è affatto scarso, né ‘incapace di migliorare la scarsa performance’”.


LA COMMISSIONE EUROPEA DÀ IL VIA LIBERA A LUFTHANSA PER L’ACQUISTO DI AUSTRIAN AIRLINES

Vienna, 3 agosto 2009 – La Commissione europea ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Lufthansa AG per l’acquisto del Gruppo Austrian Airlines. Questo annuncio conferma il superamento di un importante ostacolo per la buona riuscita della futura partnership. Allo stesso tempo Austrian Airlines ha ricevuto chiari segnali che una decisione positiva nella procedura di aiuto finanziario è ormai imminente. Ci sono perciò ottime possibilità che l’acquisto sarà confermato formalmente nel mese di agosto 2009 e che l’accordo sarà concluso con successo nello stesso mese, o al massimo in settembre. Il Gruppo Austrian Airlines diverrà quindi membro del Gruppo Lufthansa e perciò parte del più importante gruppo di compagnie aeree in Europa.

In qualità di membro del Gruppo Lufthansa, Austrian Airlines migliorerà la propria posizione economica sia nei ricavi sia nei costi a lungo termine. Per quanto riguarda i ricavi, questi beneficeranno dell’accesso al network di rotte internazionali e di vendita del Gruppo Lufthansa.

Austrian Airlines al momento opera un network di 120 destinazioni. Il Gruppo Lufthansa, per contro, serve un network di 242 destinazioni nel mondo. La cooperazione nell’alleanza rafforzerà significativamente la forza vendite di Austrian Airlines. Vi sono poi importanti benefici sul fronte dei costi. Questi si estendono dalle economie di scala negli acquisti fino alla riduzione dei costi imputabile allo sviluppo congiunto di sistemi e dei servizi di manutenzione degli aeromobili. 
 
di Ricardo Baldassarre del 13/08/2009 ore 12:18:52, in Air News, linkato 968 volte
 
Nuovo “look” per il Terminal 2 di Malpensa. Completati i lavori per un investimento di oltre 6 milioni di Euro.
Ad agosto per i piccoli molti divertimenti con Walt Disney.

Milano 12 agosto 2009 – Sono terminati in questi giorni i lavori di restyling del Terminal 2 di Malpensa, principale base continentale di EasyJet. Un altro passo importante per Sea, la società di gestione degli aeroporti milanesi, che testimonia la capacità di proseguire nel suo cammino di continuo miglioramento delle proprie infrastrutture grazie ad un’attenta politica di investimenti – 530milioni di euro investiti nel periodo 2004/2008 e 590 milioni di euro nei prossimi 5 anni – tracciata nel piano industriale 2009-2016.

Con un investimento superiore a 6 milioni di euro, Sea ha operato per rendere maggiormente funzionale il Terminal 2 ed elevarne qualitativamente il comfort agendo in modo integrato sui differenti ambiti: imbarco, accessibilità/flussi passeggeri e offerta commerciale. Un vero e proprio cambiamento non solo strutturale dell’aerostazione ma anche nel lay out. Rispetto ai 23 gate precedentemente disponibili, oggi ve ne sono 25 con un potenziamento di quelli dedicati ai voli Schengen (da 12 a 17).

Per quanto riguarda l’accessibilità e il flusso dei passeggeri sono stati ulteriormente sviluppati gli spazi a disposizione dei varchi di sicurezza, che sono passati da 5 a 7, per un più agevole e veloce security check. Nuovo anche il percorso dei passeggeri in arrivo ed in partenza per render maggiormente piacevole il passaggio per l’imbarco o il ritiro dei bagagli. Infine è stata potenziata, in linea con le esigenze dei passeggeri, l’offerta commerciale del Terminal 2. In particolare sono stati sviluppati e migliorati qualitativamente l’offerta di prodotti e servizi. Grazie ad ulteriori 800 mq di spazi – complessivamente 4.000 mq nell’aerostazione – è stato riorganizzato innovativamente il duty free secondo il modello walk through, resa l’area di ristorazione – con ulteriori 250mq a disposizione - maggiormente confortevole con corner specializzati ed arricchito il numero di negozi con firme del Made in Italy.

E per questo mese di agosto i bambini troveranno piacevoli sorprese: album da colorare, aeroplanini di carta da costruire e foto ricordo da scattare nei panni di Minnie e Topolino. Walt Disney Television Italia ha ricostruito nel Terminal 2 un percorso scenografico dai contenuti spettacolari e interattivi per informare e divertire. Fino al 15 settembre dai banchi check-in ai gate, Disney ha creato diverse occasioni per farsi riconoscere dai piccolissimi con la “Casa di Topolino”, con “l’agente Speciale Orso e Manny Tuttofare”, e con i “Jonas Brothers”. In particolare, nella casa di Topolino i bambini potranno farsi fotografare dai genitori nei panni del personaggio Disney preferito, mentre nei banchetti dedicati all’Agente Speciale Orso e Manny Tuttofare potranno, non solo disegnare e colorare, ma anche compilare le etichette bagaglio e costruire modellini di aerei di carta. I ragazzi più grandi potranno esibirsi sul palco dei Jonas Brothers, la nuova serie Disney in programmazione su Disney Channel da settembre .




SEA SpA - 20090 Aeroporto Milano Linate
 
di Riccardo Sardeni del 03/09/2009 ore 23:15:29, in Air News, linkato 1166 volte
 
In questo numero:
RYANAIR: E’ IN ARRIVO IL CALENDARIO 2010
Cagliari: superata la soglia dei 400 mila passeggeri
Gira, gira l’elica, romba il motor…
LUFTHANSA ACQUISISCE AUSTRIAN AIRLINES
RYANAIR ANNUNCIA LE ROTTE INVERNALI DA TORINO PER LA STAGIONE 2009/2010






RYANAIR: E’ IN ARRIVO IL CALENDARIO 2010

Il vettore irlandese invita le associazioni caritatevoli ad inviare la domanda per beneficiare dei soldi raccolti dalla vendita del caledario 2010, realizzato a scopo benefico dal personale di cabina

Il Calendario 2009 è stato preso al volo e tutte le 10.000 copie vendute in solo otto settimane, raccogliendo 100.000 euro devolute in beneficienza e quest’anno Ryanair ha deciso di replicare il successo con l’edizione 2010 del suo famoso Calendario benefico, realizzato dal personale di cabina, mettendo a disposizione almeno 100.000 euro da versare ad un’associazione caritatevole.

Stephen McNamara di Ryanair ha detto: Le associazioni caritatevoli di tutta Europa possono spiegarci quali sono i motivi che dovrebbero convincerci a sceglierle come nostro partner per il Calendario Benefico del Personale di Cabina Ryanair 2010, inviando la loro richiesta per posta elettronica a ryanaircharitycalendar@ryanair.com .

Le Associazioni caritatevoli registrate possono fare domanda per diventare partner ufficiale del Calendario Benefico del Personal di Cabina Ryanair 2010 per posta elettronica a ryanaircharitycalendar@ryanair.com entro il 25 Settembre.

Le Associazioni dovranno fornire:

1.    Una breve presentazione/storia dell’associazione e del suo lavoro
2.    Uso specifico del ricavo di 100.000 euro derivante dal Calendario benefico 2010.
3.    Suggerimenti su come il Calendario benefico 2010 del personale di cabina può essere ancora il migliore.






Cagliari: superata la soglia dei 400 mila passeggeri

Il traguardo è stato raggiunto ad agosto con 412.387 viaggiatori in arrivo e partenza

Superata per la prima volta all’Aeroporto Mario Mameli di Cagliari Elmas la soglia dei 400 mila passeggeri in un mese. Il traguardo è stato raggiunto ad agosto con 412.387 viaggiatori in arrivo e partenza.

Buono il trend di crescita: nei primi otto mesi dell’anno l’incremento del traffico è stato pari a +11,13% per un totale di 2.243.236 passeggeri. Significativa la performance di agosto (+20,33%) ma anche i picchi di aprile (+26,40%), maggio (+14,42%), giugno (+10,87%) e luglio (+20,96%).

Numeri in controtendenza rispetto al trend nazionale. Secondo le statistiche Assaeroporti aggiornate al mese di luglio, l’Aeroporto di Cagliari si colloca al primo posto per crescita tra gli scali italiani oltre 1,5 milioni di passeggeri annui.



La crescita è stata sostenuta dall’aumento dei passeggeri sulle tratte internazionali (+49,05%).
Sul versante dei voli nazionali che hanno totalizzato 1.729.382 passeggeri tra arrivi e partenze, la crescita è stata del +3,32%. Il segno positivo riguarda anche i movimenti aeromobili: rispetto ai primi otto mesi del 2008 l’incremento è del +4,74%. L’andamento del traffico passeggeri al ‘Mario Mameli’ fa presupporre che entro l’anno sarà raggiunto il traguardo dei 3,2 milioni di passeggeri.



Gira, gira l’elica, romba il motor…

Il 1° ottobre alle ore 18 sarà inaugurata a Gorizia, nelle scuderie di Villa Coronini, la Mostra “Gira gira l’elica, romba il motor…” organizzata dall'Associazione Isonzo “Gruppo di Ricerca Storica” di Lucinico con la collaborazione dell’Associazione IV Stormo di Gorizia.

Saranno esposte divise, reperti, documenti, foto illustranti la storia dell’aeroporto di Gorizia e dell’aviazione isontina dal 1909 al 1962. La Mostra resterà aperta fino al 1° novembre. Alle 18,30 nella Sala Conferenze, sarà presentata la pubblicazione “Una puntata nell’azzurro – memorie di un pilota del 4° Stormo” edito dall’Associazione 4° Stormo con il contributo della Fondazione Casa di Risparmio di Gorizia ed il Patrocinio dell’Ugai Unione Giornalisti Aerospaziali Italiani: parteciperanno Autorità civili e militari ed una rappresentanza del 4° Stormo di Grosseto che il giorno successivo alle 10,30 deporrà nel corso di una breve cerimonia una Corona al monumento del Duca d’Aosta nell’aeroporto di Gorizia.










 LUFTHANSA ACQUISISCE AUSTRIAN AIRLINES

La Commissione europea ha annunciato il via libera condizionato al sostegno finanziario di 500 milioni di Euro da parte del governo austriaco al Gruppo Austrian Airlines e all’acquisizione da parte di Lufthansa.

Vienna, 28 agosto 2009 – La Commissione europea ha annunciato il via libera condizionato al sostegno finanziario di 500 milioni di Euro da parte del governo austriaco al Gruppo Austrian Airlines e all’acquisizione da parte di Lufthansa. Non sussistono quindi ostacoli per l’acquisizione di Austrian Airlines da parte di Lufthansa e la conclusione dell’operazione. Con la conclusione dell’operazione, che avverrà entro le prossime 10 giornate di borsa, Austrian Airlines entrerà a far parte del più grande gruppo di compagnie aeree in Europa.  L’ingresso nel Gruppo Lufthansa garantirà benefici a lungo termine ad Austrian Airlines che potrà sfruttare questa nuova sinergia per una migliore gestione dei costi, quali ad esempio quelli relativi all’acquisto di carburante e di aeromobili. Per quanto riguarda il fatturato, Austrian Airlines avrà accesso al network di collegamenti e alla rete commerciale del Gruppo Lufthansa. 



Caos bagagli Fiumicino: ENAC e ADR devono assumersi le loro responsabilità

Quattro proposte delle compagnie aeree per emergere dalla palude


IBAR, l’associazione che unisce 78 compagnie aeree di linea, italiane e straniere presenti in Italia deplora il caos verificatosi puntualmente anche quest’estate nell’aeroporto di Roma Fiumicino e formula delle proposte affinché ogni soggetto si assuma le proprie responsabilità a tutela del servizio, del rispetto dei passeggeri e dello sviluppo economico di Roma e dell’Italia.

I problemi ampiamente riportati dai media in questi giorni non sono che la punta dell’iceberg. ADR e il governo definiscono Fiumicino come Hub, ovvero un aeroporto di interscambio fra più voli, ma incredibilmente lo scalo è privo di un sistema per il transito dei bagagli fra un volo e un altro, cosa che va bene per uno scalo regionale ma che è inaudito per un vero Hub. Migliaia di bagagli in transito sullo scalo sono rimasti a terra dall’inizio dell’estate e vengono riavviati con ritardi che in alcuni casi superano i 6/7 giorni.

Da anni ENAC si confronta con il problema, ma ogni estate puntualmente torniamo daccapo.
Le infrastrutture messe a disposizione da ADR per il trattamento dei bagagli sono obsolete ed insufficienti. Già tre anni fa ADR ha annunciato che per il 2009 sarebbe entrato in funzione un nuovo impianto, ma i lavori di realizzazione non sono ancora iniziati.

Le Compagnie Aeree hanno più volte lanciato l’allarme, con segnalazioni alle quali però non si vede nessuno seguito.

Le compagnie aeree esigono misure concrete ed offrono la propria disponibilità per evitare che nel prossimo periodo natalizio ed anche nell’’estate 2010 si ripetano le esperienze negative delle precedenti stagioni, ricordando che i costi afferenti ai disagi arrecati ai passeggeri vengono sostenuti esclusivamente dalle compagnie  aeree.

IBAR quindi propone che:

ENAC controlli con rigore che ADR realizzi le infrastrutture necessarie ed adeguate al fine di assicurare un efficiente sistema di smistamento bagagli. Perché ENAC non svolge un attività di monitoraggio finalizzato a garantire la regolarità del servizio anziché solo a certificarne il fallimento?

ENAC stabilisca un sistema di verifiche costanti sui livelli di servizio di ADR e degli handlers lato rampa.

ENAC attivi adeguati meccanismi sanzionatori a tutela della regolarità dei servizi aeroportuali.

ADR predisponga, in consultazione con i vettori, un piano transitorio per fronteggiare l’inadeguatezza dell’infrastruttura, in attesa che i necessari investimenti vengano completati, nonché indichi i tempi di realizzazione di tali infrastrutture.

In assenza di soluzioni reali, il principale scalo italiano non potrà realizzare il suo vero potenziale e rischia persino la riduzione dei voli, con pesanti danni economici e sociali.

IBAR unisce 78 compagnie aeree di linea, italiane e straniere presenti in Italia. Tutela gli interessi collettivi delle compagnie aeree.  Promuove il costruttivo dialogo con le istituzioni e informa il pubblico del mondo del trasporto aereo. Promuove tutte le iniziative nazionali e locali per migliorare la qualità, l’efficienza e la convenienza del trasporto aereo e per ridurre il suo impatto ambientale.



JET2.COM LANCIA LA NUOVA TRATTA VENEZIA – MANCHESTER E INAUGURA LA NUOVA BASE DI EAST MIDLANDS

La nuova rotta sarà operativa dal 3 marzo 2010. Inoltre, continuerà per tutto l’inverno il volo Roma Fiumicino- Manchester.

Milano, 2 settembre La compagnia aerea low cost del Regno Unito, ha annunciato l’apertura della nuova tratta Venezia–Manchester operativa dal 3 marzo 2010. Sono previsti quattro collegamenti settimanali (martedì, venerdì, sabato e domenica). Le tariffe partono da 28.49 Euro, a tratta, per persona – tasse e spese incluse.

Inoltre, continuerà, per tutto il periodo invernale, la rotta Roma Fiumicino-Manchester con due voli settimanali (venerdì e lunedì) con tariffe a partire da 26.99 Euro, a tratta, per persona – tasse e spese incluse.
Queste importanti novità per l’Italia, sono una diretta conseguenza dei buoni risultati finanziari dell’ultimo anno fiscale ottenuti da Dart Group - il gruppo del quale Jet2.com fa parte. Infatti, l’utile pre-imposte è stato di 28.8 milioni di sterline. A fronte di ciò, Jet2.com ha annunciato l’apertura della sua settima base  a East Midlands, con la quale al momento, non sono previsti collegamenti dall’Italia.





RYANAIR ANNUNCIA LE ROTTE INVERNALI DA TORINO PER LA STAGIONE 2009/2010

Ryanair ha annunciato, martedì 1 settembre, le nuove rotte invernali previste per la stagione sciistica 2009/2010, con 28 frequenze settimanali da Torino per Bristol, Dublino, East Midlands, Glasgow (Prestwick) e Stoccolma (Skavsta), oltre all’incremento delle frequenze sui collegamenti per Bruxelles (Charleroi) (da tre a quattro frequenze settimanali) e Londra (Stansted) (da quattro frequenze settimanali a giornaliero). Le rotte saranno attive a partire dal prossimo 19 dicembre.




 
di Riccardo Sardeni del 05/09/2009 ore 19:53:53, in Air News, linkato 671 volte
 
BRIXIA AIR SHOW 2009
Il 5 e 6 settembre la manifestazione aerea che celebrerà i 100 anni
del primo circuito aereo internazionale di Brescia Montichiari

L’evento vuole costituire un’occasione di festa per celebrare il Primo Circuito Aereo Internazionale che ebbe luogo nel settembre 1909 presso l’allora campo di volo di Montichiari, quando nei cieli di Brescia si alzarono in volo numerosi piloti con i loro prototipi, sfidandosi in esibizioni di abilità.

Vigilio Bettinsoli, presidente della Aeroporto G. D’Annunzio S.p.A. ha affermato, nel corso della conferenza stampa, che “costituisce motivo di orgoglio partecipare attivamente ai festeggiamenti di questa grande ricorrenza. Ci auguriamo che lo sforzo sostenuto dalle società aeroportuali per rendere possibile la manifestazione sarà premiato da una grande affluenza di pubblico e dal sostegno delle istituzioni locali che sono state già coinvolte nell’organizzazione dell’evento”.

Il nutrito programma dell’evento, organizzato dall’Aero Club Brescia con il contributo dell’Aeroporto Gabriele D’Annunzio S.p.A. e dell’Aero Club Italia, prevede l’esibizione di numerosi velivoli acrobatici sia militari sia civili, che saranno accompagnati dalla voce dei commentatori. L’Air show, che vedrà rappresentate praticamente tutte le discipline del volo, ospiterà anche la partecipazione delle Frecce Tricolori, che con il loro spettacolare repertorio sapranno emozionare il pubblico presente sia nella giornata di sabato sia la domenica.

La giornata di sabato vedrà in mattinata l’arrivo dei velivoli sullo scalo monteclarense e, nel pomeriggio, le esibizioni di molti aerei ed elicotteri, tra cui quelli dell’Armée de l’Air. La domenica si aprirà con la Santa Messa e proseguirà con la manifestazione ed un programma ancora più ricco, che contemplerà l’esibizione di molte categorie di velivoli, inclusi paracadutisti e ultraleggeri.

Per l’evento sarà aperto al pubblico parte del sedime aeroportuale nel quale, oltre agli stand gastronomici ed espositivi, sarà possibile ammirare in entrambe le giornate di manifestazione, una mostra statica di splendidi velivoli sia civili sia militari.

Per l’accesso alla manifestazione del D’Annunzio l’organizzazione ha disposto, di concerto con le autorità competenti, una modifica della viabilità che prevede la chiusura dell’accesso alla strada provinciale 37 dalla rotonda della Fascia d’oro all’incrocio con la S.P. 668 che collega Ghedi a Montichiari. Saranno allestite per i visitatori ampie aree per il parcheggio delle auto situate a poche centinaia metri dagli ingressi della manifestazione, accessibili da strade secondarie

Il Brixia Air Show 2009 gode del patrocinio delle seguenti entità, che gli organizzatori ringraziano sentitamente per il supporto dimostrato: ENAC Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, CONI Comitato Provinciale Brescia, Regione Lombardia, Provincia di Brescia, Comune di Brescia, Città di Montichiari, Camera di Commercio di Brescia, Comune di Roè Volciano.

Tutte le informazioni relative alla manifestazione sono disponibili sul sito dell’evento: www.brixiaairshow.it



 
di Riccardo Sardeni del 18/09/2009 ore 21:16:22, in Air News, linkato 846 volte
 
In questo numero:
NUOVO VOLO DA PERUGIA A MILANO
TNT AUMENTA LA SUA CAPACITÀ TRA ASIA E EUROPA
FINNAIR CELEBRA I 10 ANNI DI APPARTENENZA ALL’ALLEANZA ONEWORLD
UN NUOVO SIMULATORE PER IL FLIGHT CREW TRAINING DI MERIDIANA
COMPLETATA CON SUCCESSO L’ACQUISIZIONE DI AUSTRIAN AIRLINES DA PARTE DI LUFTHANSA




NUOVO VOLO DA PERUGIA A MILANO
Air Dolomiti e Aeroporto Sant’Egidio di Perugia hanno annunciato il nuovo collegamento Perugia - Milano Malpensa

Air Dolomiti, Compagnia Regionale italiana del Gruppo Lufthansa e Aeroporto Sant’Egidio di Perugia hanno annunciato, venerdì 11 settembre, il nuovo volo giornaliero Perugia – Milano Malpensa operativo da novembre 2009.

Il nuovo collegamento si inserisce nella strategia commerciale di Air Dolomiti di ampliamento del network e di ricerca di opportunità di mercato: l’aeroporto Sant’Egidio di Perugia è il partner ideale per questa nuova operazione che mira ad un target d’affari e turistico. L’Umbria, regione molto importante sotto il profilo artistico, può così godere così di tutti i benefici connessi ad un servizio giornaliero per la capitale finanziaria d’Italia. Il collegamento Perugia – Milano Malpensa seguirà gli operativi sotto riportati e verrà operato con l’aeromobile ATR 42-500 a 46 posti.
Di seguito, nel dettaglio, frequenze e orari:

Perugia – Milano Malpensa        123456.    07:30 – 08:45
Milano Malpensa – Perugia        12345.7    19:15 – 20:30

Gli operativi sono stati studiati per consentire alla clientela d’affari umbra la possibilità di andata e ritorno in giornata.


TNT AUMENTA LA SUA CAPACITÀ TRA ASIA E EUROPA
Un Boeing 747 effettuerà il servizio da Honk Kong

TNT rafforza la capacità del suo servizio dall’Europa verso la Cina aggiungendo un nuovo collegamento dedicato con un B747-400ER Freighter. I voli non-stop opereranno tra Honk-Kong e l’Hub aereo europeo di TNT in Belgio, a Liegi. Un upgrade che consentirà una connettività eccellente con il network aereo e road di TNT, leader in Europa. L’azienda potrà offrire ai propri clienti tempi di transito più veloci, controllo e tracciabilità di tutte le spedizioni in movimento tra Europa e Asia, ottimizzando al contempo i costi di utilizzo della propria flotta.

Il nuovo volo del B747 Freighter riflette l’impegno di TNT ad investire a crescere in Asia. Con la sua prossimità geografica ed economica al Delta del Pearl River e la sua collocazione nel centro dell’Asia, Honk Kong è la scelta naturale per la realizzazione di un Hub di appoggio ai clienti del sud della Cina, ma anche dei Paesi limitrofi, come Vietnam, Thailandia, Filippine e Taiwan. Il nuovo Hub TNT si aggiunge a quelli internazionali già operativi in Asia: Shangai, Pechino e Singapore.

“Con la nostra offerta integrata air e road in Asia e Europa, siamo in ottima posizione per capitalizzare I nostri forti legami commerciali tra le due Regioni – ha commentato James McCormac, regional managing director di TNT Asia Pacific. Ancora più importante, l’aggiunta di un collegamento freighter da Honk Kong assicurerà maggiore competitività ai nostri clienti, specialmente a coloro che operano nell’hi-tech, nelle telecomunicazioni, nell’elettronica e nell’industria del fashion. Saranno più competitivi grazie alla diminuzione del lead time dalla produzione al mercato e all’incremento dell’efficienza logistica. I nostri investimenti costanti in Asia dimostrano chiaramente la fiducia a lungo termine che TNT ha in questa Regione e il nostro impegno continuo ad aumentare la qualità del nostro servizio ai clienti”.

Le 110 tonnellate che il Boeing 747-400 ERF (Extended Range Freighter) può trasportare offrono il più basso costo miglio/tonnellata del settore. Il 747 è anche il più versatile aereo cargo. Nel febbraio 2007, TNT introdusse il volo diretto da Shangai a Liegi con il suo primo Boeing 747-400 ERF. L’aereo effettua uno stop a Singapore nella via di ritorno dalla Cina.



FINNAIR CELEBRA I 10 ANNI DI APPARTENENZA ALL’ALLEANZA ONEWORLD

Il 1° settembre Finnair ha celebrato i 10 anni dall’entrata nell’alleanza oneworld. Finnair è diventato un membro di oneworld nel settembre del 1999, l’anno in cui è stata fondata l’alleanza. L’appartenenza all’alleanza è cresciuta nel tempo, passando dalle cinque compagnie aeree fondatrici fino ad arrivare agli attuali 10 membri (American Airlines, British Airways, Cathay Pacific, Finnair, Iberia, Japan Airlines, LAN, Malév Hungarian Airlines, Qantas e Royal Jordanian) oltre a circa 20 compagnie ausiliarie, compresa l’American Eagle, Dragonair, LAN Argentina, LAN Ecuador e LAN Peru. Quest’anno, inoltre, la compagnia aerea messicana Mexicana si unirà all’alleanza, per essere seguita il prossimo anno dalla compagnia aerea russa S7 Airlines. Le compagnie oneworld hanno trasportato 330 milioni di passeggeri lo scorso anno.

“I membri dell’alleanza oneworld hanno portato enormi vantaggi ai clienti Finnair, dato che Finnair è in grado di offrire collegamenti per circa 700 destinazioni e un network di servizi così come benefici per i frequent-flyer su tutti i voli delle compagnie aeree di oneworld”, ha affermato Tuula Hannuksela, Direttrice di Finnair Italia.

A partire da giugno è diventato possibile prenotare i voli di tutte le compagnie
aeree appartenenti a oneworld tramite il sito Finnair. “Il numero delle città disponibili sul motore di ricerca ha raggiunto quota 160.000”, ha spiegato Tuula Hannuksela.

All’indirizzo www.oneworld.com, inoltre, i clienti possono prenotare e acquistare i biglietti round-the-world per rotte che coinvolgono più di un membro dell’alleanza. oneworld ha introdotto il motore di ricerca nel dicembre 2008, ed è stata la prima alleanza a farlo. oneworld è l’unica alleanza a coprire interamente il network australiano, ad avere come partner una compagnia aerea del sud America e una compagnia del Medio Oriente. Quest’alleanza di vasta portata favorisce viaggi efficienti e l’utilizzo di rotte dirette, fattore che permette di ridurre le emissioni generate dai viaggi.

Per i clienti, l’appartenenza all’alleanza è anche una garanzia di qualità. Infatti, l’alleanza oneworld richiede ai propri membri requisiti specifici che devono essere soddisfatti, e che sono continuamente monitorati. oneworld si focalizza, per esempio, sulle procedure di check-in messe in atto dai propri membri, sulle lounge, sulle partenze degli aerei, sullo staff a bordo, sui pasti, sulla comodità dei sedili, sulla puntualità, sull’intrattenimento a bordo, sulla pulizia dell’aereo e sui bagagli. In questo modo si salvaguarda la reputazione dell’alleanza e si è in grado di offrire un ottimo servizio ai propri clienti attenti alla qualità. Inoltre, tutte le compagnie aeree che appartengono all’alleanza si pongono obiettivi specifici per la tutela dell’ambiente.

Per celebrare l’avvenimento, l’alleanza offre il 10% di sconto per 10 settimane, fino al 3 di novembre. Le offerte speciali sono valide sul oneworld round-the-world, sulle visite e sui prodotti dell’alleanza.



UN NUOVO SIMULATORE PER IL FLIGHT CREW TRAINING DI MERIDIANA

La compagnia ha approvato il progetto per l’acquisto di un mezzo di addestramento, unico in Italia nelle sue specifiche caratteristiche tecnologiche e didattiche, in grado di soddisfare le esigenze di addestramento interno e offrire servizi addestrativi anche a terzi.

Meridiana già da qualche anno valuta di introdurre, tra i sistemi didattici già in uso, uno strumento innovativo e con caratteristiche di alta capacità formativa per migliorare i sistemi di addestramento del personale navigante, le cui responsabilità ai fini della sicurezza del volo sono sempre più rilevanti e dopo numerosi contatti con aziende costruttrici di sistemi di simulazione del volo, ha scelto Thales, una società leader mondiale in questo campo.

È stato recentemente approvato il progetto per l’acquisto di un mezzo di addestramento, unico in Italia per le sue specifiche caratteristiche tecnologiche e didattiche, in grado di soddisfare le esigenze di addestramento della compagnia e, allo stesso tempo, idoneo ad offrire servizi di addestramento anche a terzi, aspetto non secondario dell’operazione.
 
Si tratta di un FTD (Flight Training Device), un simulatore statico di volo, che, pur non essendo in grado di riprodurre il movimento e la visione esterna dell’aeroplano, è, invece, perfettamente in grado di simulare il funzionamento del velivolo in condizioni normali e di emergenza e di permettere quindi, in modo quasi completo, l’addestramento dell’equipaggio a bassi costi di utilizzo, ma con un’alta fedeltà di simulazione, un’operazione che risulterebbe invece anti economica su un Full Flight Simulator (FFS).

L’utilizzo del TFST (Thales Formation System Trainer) è previsto durante la fase iniziale del corso di abilitazione alla condotta degli aeromobili Airbus A319, A320 e A321, congiuntamente allo studio dei sistemi aeromobile tramite utilizzo del computer (CBT), anch’esso di recente acquisizione da Airbus ed indispensabile per poter accedere alla fase di addestramento pratico sul TFST, per un totale di circa 40 ore di CBT e 42 ore di FTD.
 
La scelta di un investimento così oneroso ed importante - diverse centinaia di migliaia di euro - conferma ancora una volta la volontà di Meridiana di rendere sempre più specializzato e all’avanguardia il proprio Flight Crew Training con l’obbiettivo che risulti anche quale punto di riferimento e di eccellenza per il mondo dell’aviazione civile in termini di erogazione di servizi di qualità, professionalità e sicurezza del trasporto aereo, fiori all’occhiello della Compagnia da oltre 40 anni.


COMPLETATA CON SUCCESSO L’ACQUISIZIONE DI AUSTRIAN AIRLINES DA PARTE DI LUFTHANSA

Consegnato a Lufthansa il 90% delle azioni di Austrian Airlines. Austrian Airlines entra a far parte del più importante gruppo di compagnie aeree in Europa

Vienna, 3 settembre 2009 – Deustche Lufthansa AG, Austrian Airlines AG e Österreichische Industrieholding AG (ÖIAG) hanno concluso oggi l’operazione di acquisizione di Austrian Airlines da parte di Lufthansa. Tutte le condizioni precedenti la transazione sono state soddisfatte. Già a partire da questo mese Austrian Airlines entra quindi a far parte del più grande gruppo di compagnie aeree in Europa. Nei giorni scorsi la Commissione europea aveva dato il via libera all’acquisizione e al sostegno finanziario di 500 milioni di Euro da parte di Österreichische Industrieholding AG (ÖIAG). Per entrambe le operazioni sono state garantite condizioni economicamente accettabili.

L’ingresso nel Gruppo Lufthansa garantirà benefici a lungo termine ad Austrian Airlines che potrà sfruttare questa nuova sinergia per una migliore gestione dei costi, quali ad esempio quelli relativi all’acquisto di carburante e di aeromobili. Per quanto riguarda il fatturato, Austrian Airlines avrà accesso al network di collegamenti e alla rete commerciale del Gruppo Lufthansa. 

“L’accordo con Lufthansa rappresenta un’opportunità di enorme importanza per Austrian Airlines. Sarà necessario continuare ad implementare il programma lanciato un anno fa, mirato ad incrementare la redditività di Austrian Airlines” hanno commentato Peter Malanik e Andreas Bierwirth, membri dell’Executive Board di Austrian Airlines. “Il nostro obiettivo è quello di sfruttare il nostro status di leader nell’Europa Centrale e dell’Est e di consolidare la posizione di Austrian Airlines e dell’hub di Vienna quali punti di riferimento nel Gruppo Lufthansa per il traffico aereo verso questa area geografica”. 
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6