Home Page : Articolo : Stampa
 
 Cargolux porta a Malpensa il nuovo Boeing B747-8F + Galleria fotografica + Video
di Ricardo Baldassarre del 26/10/2011 ore 19:52:22, in Spotting, linkato 1010 volte
Una e-mail arriva nella mia casella: c’è la possibilità di entrare in aeroporto, come facciamo abitualmente, per immortalare l’arrivo di una novità clamorosa.

E’ attesa infatti l’ultima versione del Re dei Cieli, ovvero il nuovo B747-8 Freighter della lussemburghese CargoLux.

La compagnia all-cargo ha ordinato ben 13 velivoli di casa Boeing, rinnovando parte della flotta. Il B747-8 ha avuto una gestazione abbastanza veloce, aiutato anche dallo sviluppo delle ali e dei motori in comune con il fratello B787 Dreamliner. Il profilo alare è cambiato totalmente dai vecchi B747, diminuendo sia i consumi che le emissioni in atmosfera. A ciò contribuiscono i nuovi General Electric GEnX, che hanno sì 295kN di spinta, ma consentono anche di decollare con un carico maggiore senza dover aumentare la quantità di carburante.

Nonostante questo, Cargolux ha ritardato la consegna del primo esemplare per problemi con Boeing, si dice nel rispetto delle prestazioni promesse. Noi, mediante la Rete, seguivamo passo passo la vicenda, incuriositi dal fatto che la compagnia lussemburghese potesse portarlo a Malpensa. Così è successo e, a pochi giorni dalla consegna ufficiale, il gigante ha fatto visita all’aeroporto per la nostra gioia.

Così come per l'arrivo dell’A380 di Lufthansa e poi quello di Emirates, complice il tam-tam informatico, l’attesa e le persone che hanno assistito a quegli eventi erano veramente tantissime. Beh, questa volta era quasi un’anteprima europea, e non potevamo perderla.

Ci troviamo, come al solito, presso il Terminal 1 e procediamo al ritiro di cartellini distintivi che diventeranno parte dei memorabilia di molti dei fortunati presenti. Mediante due smartphone e l’applicazione di Flightradar24, seguiamo l’aereo già dal sorvolo della città di Ginevra. Con noi ci sono diversi giornalisti e troupe di televisioni nazionali che ci chiedevano i dati tecnici del nuovo Boeing.

Riempiamo un Cobus e un bus più piccolo, dirigendoci a lato della pista 35L, che verrà usata solo per far atterrare il “Jumbo”. Intanto all’esterno delle reti di recinzione aeroportuale c’è grande fermento e anche confusione per sapere quale fosse la pista designata per il touch-down. Velocemente ci disponiamo e immortaliamo (credo che unendo tutte le foto scattate, si possa creare un video ad altissima risoluzione…) l’evento. L’atterraggio avviene molto silenziosamente, rispecchiando le caratteristiche dei nuovi reattori.

Mentre il nuovo arrivato percorre la taxiway, noi ci fiondiamo all’area cargo, dove Cargolux ha allestito un piccolo palchetto per le dichiarazioni riservate al pubblico intervenuto e per i ringraziamenti. Possiamo vedere l’arrivo, sulla sua piazzola, del nuovo B747-8F, insieme a tutti gli addetti che si occuperanno del suo carico. Insieme all’arrivo del nuovo aereo, Cargolux lancia anche un nuovo collegamento per il Brasile, uno dei mercati emergenti e quindi più appetibili. I discorsi di rito si sprecano, mentre fanno capolino anche i piloti, prede ambite di foto ricordo.

Intanto il B747-8F apre il “muso” anteriore e i portelli laterali superiori e inferiori, pronto per accogliere il prezioso carico. Prezioso perché composto anche da Ferrari e Lamborghini di qualche ricco proprietario. Abbiamo anche, a turni, la possibilità di salire a bordo e curiosare (per me è la prima volta) all’interno di un aereo cargo.

Tutto è logicamente nuovo e quasi profuma come tale. Questa sensazione diventa una certezza non appena ci si presenta l'opportunità di salire nella “gobba” che ospita quattro poltrone tipo business class e gli ovvi servizi necessari per voli di per molte ore. Il cockpit è impressionante e spiccano le mitiche quattro manette dei relativi motori. Velocemente scendiamo per poter dare a tutti l’opportunità di vedere lo stato dell’arte dell’avionica montata sull’aeroplano. Il reparto cargo ha il pavimento ricoperto da rulli multi direzionali per movimentare agevolmente il carico, mentre sulle pareti spiccano i pannelli di comando dei vari portelli.

Rimaniamo ad ascoltare i commenti di chi ci lavorerà e di chi spera di rivederlo al più presto. Tutti concordi nel definire il B747-8F un bel pezzo di tecnologia, con innovazioni che speriamo vengano utilizzate sui prossimi gioielli della casa americana. Certamente, con questo B747-8F e con il B777F, Boeing può confidare, per il momento, di operare serenamente nel settore cargo, anche perché la concorrente Airbus ha prodotto “soltanto” l'A330F e non ha ancora previsto lo sviluppo del A380F. Anche per Sea, Malpensa vede aumentare il mercato merci con un incremento a doppia cifra nel periodo gennaio-maggio 2011 (fonte Assaeroporti.it).

Alla fine un bel buffet conclude una giornata storica per tutti, da Cargolux a Malpensa, ma soprattutto per noi che ci siamo sentiti partecipi di un evento che rimarrà a lungo nella nostra memoria.

Un sentito ringraziamento a SEA, al nostro presidente e a tutti coloro che ci hanno reso possibile questa giornata.

Fabio Zocchi


Video dell'atterraggio del nuovo Boeing B747-8F (a scelta anche in HD 1080p)



Il nuovo Boeing in atterraggio



In rullaggio sulla taxiway



Bello, nuovo, con linee affusolate e morbide!



Vani motori aperti, sullo sfondo una Ferrari!





Il muso si apre per consentire le operazioni di carico



Dettagli



Uno dei pannelli dei comandi delle porte di carico



Dettagli del carrello anteriore


Foto di Davide Daverio e Fabio Zocchi