Home Page : Articolo : Stampa
 
 Foto di Guido Allieri da Madrid - 4 giugno 2011
di Davide Daverio del 02/07/2011 ore 21:35:54, in Spotting, linkato 1159 volte


Un “Clipper day” che parla Spagnolo

Non siamo più soli…c’è tanta vita nella galassia degli spotter!
L’esempio organizzativo dei Clipper Day e l’esperienza decennale fatta di tanti eventi aperti a migliaia di appassionati sul sedime aeroportuale di Malpensa cominciano ad essere presi come modello anche in altri paesi.
La bella novità arriva dalla Spagna: la locale associazione aeronautica AIRE (www.aire.org) ha organizzato il 4 Giugno, per il secondo anno consecutivo, il “MADRID Open Day” sull’aeroporto di Barajas.
La giornata è dedicata ai soli appassionati locali iscritti all’associazione, ma la grande cortesia dell’amico Josè Ramon, organizzatore dell’evento e che guiderà un gruppo di spotter Spagnoli a Malpensa in occasione dei prossimi Clipper Day International di Settembre 2011, ci ha però offerto l’occasione di essere presenti, speriamo avanguardia di una rappresentativa Clipper più numerosa il prossimo anno!











La giornata inizia presto, alle 07.45 il via ai controlli di sicurezza per i circa 120 (!) spotter presenti e quindi l’imbarco sui due bus messi a disposizione da ALSA (www.alsa.es) per gli spostamenti sul sedime aeroportuale.
Il tragitto in bus ci consente immediatamente di passare attraverso i piazzali dei Terminal 1, 2 e 3 dove sono parcheggiati numerosi wide bodies sia di compagnie Asiatiche che delle compagnie spagnole concorrenti di Iberia. Ma la nostra destinazione è un’area a noi riservata posta a fianco della pista 33L – utilizzata per gli atterraggi – all’altezza del punto di contatto. Postazione eccellente, che consente ottimi scatti agli aeroplani in touch down sulla pista e la visione sullo sfondo di tutti i movimenti sui piazzali dei Terminal 1, 2 e 3.







Gli scatti si sprecano…stars della mattinata alcuni voli dal Sudamerica! Purtroppo perdiamo per qualche minuto l’atterraggio dell’A.332 Aer Lingus e del B.767 ATX Puerto Rico…..
Piacevole intermezzo è la colazione (Croissant, succhi di frutta, bibite ed acqua) offerta e “consegnata” in loco dalla società di catering Newrest (www.newrest.eu).
A mezzogiorno circa, il sole è troppo alto per consentire buoni scatti: Tutti quindi sul bus, destinazione Cargo Area. Qui sono possibili scatti ravvicinati ai numerosi Cargo, soprattutto di compagnie locali, qui parcheggiati in attesa del prossimo volo.








Un’altra sosta sul piazzale del Terminal 1 e 2 prima di raggiungere la nostra destinazione pomeridiana, in un’area tra i terminal 1,2 e 3 ed il terminal 4 utilizzato da Iberia, di fronte a taxiways utilizzate da praticamente tutto il traffico che si muove sul sedime.
Anche qui gli scatti si sprecano, ma il lavoro delle macchine fotografiche è interrotto nuovamente dal furgone del catering: Newrest (www.newrest.eu) questa volta ci mette a disposizione panini (vari gusti), bibite, succhi di frutta e tanta acqua, il tutto mantenuto in “fresco” con abbondante ghiaccio.









Giornata lunga,  che si conclude alle 18.00 quando i nostri due bus ritornano per riaccompagnarci all’uscita.
Il bottino è sensibile migliaia di scatti digitali e diversi rulli di diapositive…
I soggetti fotografati sono grande interesse, peccato per i LAN Chile (B.763 e A.343 sempre fuori portata), per il B744 Aerolineas Argentinas e pe ril B772 Aeromexico (in ritardo)che ci sfuggono nel pomeriggio. Da notare la sostanziale assenza di charters.
Il bilancio finale è di assolutamente positivo, anche per l’opportunità di rivedere vecchi amici e di incontrane di nuovi. Ottima organizzazione, curata in ogni dettaglio. Ci rivediamo il prossimo anno!

Giovanni & Guido Allieri