ssi_menu_up

Glossario Aeronautico di Clipper

 

ADF (Automatic Direction Finder - Radiogoniometro di bordo) Radioricevitore di navigazione che utilizza le emissioni dei radiofari al suolo, non direzionali NDB (Non Directional Beacon).
ALT (Altitude – Altitudine) Distanza verticale di un punto, di un livello o di un oggetto, misurata partendo dal livello del mare.
AWY (AIRWAY - Aerovia) Corridoio aereo ben delimitato nell’interno del quale i velivoli effettuano il volo secondo le regole previste per il volo strumentale (IFR - Instrumental Flight Rules) e nello stesso tempo sono monitorati dai controllori di volo attraverso l’utilizzo degli apparati radar.
HGT (Height - Altezza) Distanza verticale di un punto qualsiasi (una montagna - un aeroporto), di un livello o di un oggetto, misurata partendo da una posizione specifica.
Pallet aereo (Air cargo pallet) Piattaforma di alluminio - di diverse misure standard - sulla quale si pongono ordinatamente dei colli per costruire una catasta che può arrivare anche a 3 m di altezza. Terminato questo, la catasta viene coperta con uno o due teli di plastica ed ancorata solidamente al pianale con una rete. Il tutto può essere caricato a bordo dell’aeromobile come un contenitore.
ANEMOMETRO (Indicatore di velocità) Strumento di navigazione che, ricevendo dalla presa dinamica la pressione d’impatto dell’aria sull’aereo e dalla presa statica la pressione atmosferica, fornisce al pilota il valore della velocità “all’aria” espressa in nodi (KnoTS) 1KTS = 1 miglio nautico l’ora = 1852 m/h).
ANSV (Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo) È un’istituzione pubblica che, sotto la vigilanza della Previdenza del Consiglio dei Ministri, svolge inchieste tecniche a seguito di incidenti e inconvenienti subiti da aeromobili dell’aviazione civile. A conclusione dell’inchiesta, l’Agenzia pubblica le proprie considerazioni ed emana le relative raccomandazioni tecniche al fine di favorire il miglioramento della si-curezza del volo.
ANTI-ICING SYSTEM (Sistema Antighiaccio Questo sistema limita la formazione di ghiaccio sulle ali dell’aereo in caso di bassa temperatura dell’aria umida, contrastandone gli effetti negativi. Il funzionamento è reso possibile dalla presenza di due impianti ben definiti ma dipendenti: ANTI-ICING e DE-ICING. L’ANTI-ICING previene la formazione del ghiaccio stesso, tramite un soffio di aria ad alta temperatura che scorre attraverso la superficie dell’ala. Il DE-ICING funziona per mezzo dell’espansione di un sistema di camere d’aria in gomma, applicate sui bordi d’attacco dell’ala, del piano di coda, nonché della deriva e agisce rompendo direttamente il ghiaccio formatosi sulla superficie.
AOA (Angle of Attack - Angolo di attacco o di Incidenza aerodinamica) L'angolo acuto, costituito dall’incrocio tra la corda del profilo alare e la direzione del vento relativo o dell’aria che incontra l’ala. La variazione del valore di questo angolo determina effetti aerodinamici sulla portanza e sulla resistenza dell’ala.
AP (Autopilot - Pilota Automatico) È un dispositivo meccanico-elettronico utilizzato a bordo degli aeromobili per la guida automatica, cioè senza assistenza da parte dell’essere umano. Si tratta d un programma che gira su un computer che controlla, a sua volta, i movimenti dell’aereo nelle varie fasi del volo che si descrivono in rullaggio, decollo, salita, discesa, avvicinamento, atterraggio, rullaggio. I moderni autopiloti sono in grado di ottimizzare anche il consumo di carburante.
APP (Approach – Avvicinamento Strumentale) Fase del volo che precede l’atterraggio. Procedura  predefinita di avvicinamento all’aeroporto di destinazione, utilizzando le attrezzature di terra attraverso gli apparati radio COM e NAV installati a bordo.
APU (Auxiliary Power Unit - Gruppo di potenza ausiliaria) Motore ausiliario di bordo autoalimentato, che permette di generare elettricità e aria compressa, senza l’ausilio di unità esterne (ASU e GPU), o dei motori.
Area sterile di un’aerostazione È l'area lato volo di un aeroporto, il cui accesso è controllato per garantire la sicurezza dell'aviazione civile. Tale area comprende, di norma, anche tutte le zone di partenza passeggeri tra le postazioni di controllo di sicurezza e l'aeromobile, le rampe, le aree di trattamento bagagli, i magazzini merci, i centri postali e i locali dell'area adibita alle pulizie e il vettovagliamento degli aeromobili.
ATC (Air Traffic Control - Controllo del traffico aereo) È un insieme di regole e organismi che contribuiscono a rendere sicuro, spedito e ordinato il flusso degli aeromobili sia al suolo, che nei cieli di tutto il mondo. Tale sistema opera il monitoraggio del traffico aereo con uomini altamente specializzati e apparati radar di sicura affidabilità, in base a regole internazionali stabilite dall’Organizzazione Internazionale dell’Aviazione Civile (ICAO), al fine di prevenire le collisioni tra aeromobili, tra aeromobili e ostacoli presenti nelle aree di manovra (piste di decollo e vie di rullaggio), accelerando e mantenendo ordinato il flusso del traffico aereo, fornendo informazioni utili alla sicura condotta di volo e, non ultima, quando dovesse risultare necessario, l’assistenza, la ricerca e il soccorso.

 

ssi_menu_dx